EVVIVA LA ''MUTOCRAZIA''. I furbetti del Comune: Pastena, tagli pubblici e maggiori indennità per gli amministratori. Ultime notizie
Frosinone, Pastena: Qualcuno pensa che in politica si possono avere privilegi di varia natura,
dalle raccomandazioni ai parenti ed amici, ai favori personali che vanno dagli acquisti scontati e ai regali di vario genere.

Qualcuno pensa che con la politica nessuno va in miseria, anzi più si è potenti e più c’è da guadagnare qualcosa.

Qualcuno pensa che tutto ciò accade ai livelli alti, all’interno dei palazzi romani o nelle grandi città dove si mettono i n movimento grandi capitali e si stuzzicano gli appetiti di numerose combriccole composte da  affaristi , imprenditori , politici e non solo …..

Qualcuno pensa che nei piccoli centri tutto questo non può accadere  e che la conoscenza diretta ed immediata dei sindaci ed assessori sia l’assoluta garanzia della purezza dei comportamenti e della trasparenza  degli atti amministrativi.

Tuttavia non sempre è così e spesso si viene contaminati ed influenzati dai vizi della “grande politica”.
Per esempio a Pastena nelle variazioni del bilancio comunale c’è una perfida filosofia amministrativa che non si concilia propriamente con il particolare periodo storico che richiede ristrettezze e sacrifici alle famiglie per risanare il deficit pubblico e per il quale già lo Stato è intervenuto riducendo le somme trasferite alle casse degli Enti locali.

Si chiedono meno sprechi e una saggia distribuzione dei pochi soldi a disposizione  e anche i nostri prodi amministratori ci hanno provato a ridurre le spese per far quadrare i conti.
Infatti a fine anno son riusciti a risparmiare qualcosa dalle somme destinate alla refezione e alla mensa scolastica e hanno ridotto anche le spese destinate all’assistenza dei bisognosi e degli anziani.

Sarebbero da elogiare se sfogliando le carte non ci si accorgesse  che i tagli effettuati sulla mensa scolastica e sull’assistenza sono serviti a pagare le maggiori spese per le indennità degli stessi amministratori.
Piccole cifre rapportate ad un paese di dimensioni ridotte benché segnato da  un debito imponente e da bilanci sempre più striminziti.
Ma è il meccanismo che non quadra, è il concetto di fondo che somiglia alla casta dei privilegiati, si taglia alla mensa, si risparmia sull’assistenza agli anziani e si rimboccano le indennità degli amministratori.

Inutile aggiungere che non tutti erano a conoscenza di questi particolari e che alla fine un simile ragionamento li ha lasciati nella più assoluta indifferenza.  E’ Natale tempo di regali e hanno pensato bene di non rinunciare a nulla ! Per  tutto il resto evviva la “mutocrazia”.

Arturo Gnesi


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...