Wikileaks: gli affari sporchi della camorra con alimenti scadenti importati, ultime notizie - E' prevista per il 18 gennaio l'approvazione definitiva del disegno di legge riguardante l'etichettatura alimentare. Un'opportunità di dare un taglio decisivo agli affari sporchi sui cibi della mafia e della camorra denunciati da Wikileaks sui quali è comunque importante fare chiarezza. Lo rende noto la Coldiretti nel commentare i nuovi file riguardanti l'Italia che emergono dagli archivi di Wikileaks secondo i quali in Campania la camorra fa affari anche con "importazioni a basso costo", "dalle mele cariche di pesticidi della Moldova al sale del Marocco infestato da “E. coli" fino alle “fabbriche illegali che fanno mozzarella usando latte in polvere boliviano".

Circa un terzo (33 per cento) della produzione complessiva dei prodotti agroalimentari venduti in Italia ed esportati, per un valore di 51 miliardi di euro di fatturato, deriva da materie prime importate, trasformate e vendute con il marchio Made in Italy, in quanto la legislazione lo consente, nonostante in realtà esse possano provenire da qualsiasi punto del pianeta. Secondo il rapporto Coldiretti/Eurispes la presenza di una legislazione ambigua che consente di fatto di etichettare come Made in Italy materie prime agricole importate dall’estero lascia ampi spazi di opacità che favoriscono l’illegalità.

Se i singoli casi vanno verificati c’è comunque un pericolo incombente che è stato sollevato anche nelle anticipazioni del rapporto sulle Agromafie elaborato da Coldiretti/Eurispes dal quale è emerso peraltro che sono state importate in Italia 161.215 tonnellate di pomodori preparati o conservati di cui: il 52,9 per cento proviene dalla Cina, destinate per il 98,6 per cento del totale alla sola provincia di Salerno, patria del mitico San Marzano.  Le importazioni di concentrato di pomodoro dalla Cina sono praticamente quadruplicate (+272 %) in Italia negli ultimi dieci anni e rappresentano oggi la prima voce delle importazioni agroalimentari dal gigante asiatico. Dalle navi - denuncia la Coldiretti - sbarcano fusti di oltre 200 chili di peso con concentrato da rilavorare e confezionare come italiano poiché nei contenitori al dettaglio è obbligatorio indicare solo il luogo di confezionamento, ma non quello di coltivazione del pomodoro. Il quantitativo che sbarca in Italia dalla Cina dovrebbe superare a fine anno i 100 milioni di chili e corrisponde - sottolinea la Coldiretti - a quasi il 15 per cento della produzione di pomodoro fresco italiana destinato alla trasformazione realizzata in Italia.

L'ecomafia con il racket, il pizzo e gli altri fenomeni malavitosi sviluppano a danno delle campagne italiane un giro di affari di 7,5 miliardi di euro con la criminalità organizzata che - sostiene la Coldiretti - in agricoltura opera attraverso  furti di attrezzature e mezzi agricoli, racket, abigeato, estorsioni, o con il cosiddetto pizzo anche sotto forma di imposizione di manodopera o di servizi di trasporto o di guardiania alle aziende agricole, danneggiamento delle colture, aggressioni, usura, macellazioni clandestine, truffe nei confronti dell'Unione europea e caporalato.  Tra i fenomeni preoccupano - conclude la Coldiretti - le intromissioni nel sistema di distribuzione e trasporto dei prodotti alimentari, carne e ortofrutticoli sopratutto, che mettono anche a rischio la sicurezza alimentare delle produzioni oltre a danneggiare gli operatori sotto il profilo economico.

Commenti

chi approva la legge relativa all´impunità sulla messa in commercio dei cibi avariati è complice: fuori i nomi
commento inviato il 15/01/2011 alle 4:42 da walter  
ma dico io ma sti cose non si potevano fermare prima o nno prima ci mangiavamo ste merdacce poi la gagistratura è interventua che poi diciamolo è tempo che ste cose accadono ma niente nessuno ha visto nulla polizia locale tutti al bar a bersi il caffe e va bo mangiamoci sta triglia l mercurio che è pure piu saporita
commento inviato il 15/01/2011 alle 5:31 da mari rossi  
buon giorno ho letto le notizie sulla mafia della campania che accuista pesce avariato e dal marocco accuista altri prodotti scaduti e li mette sul mercato con made italy ed ha un guadagno enorme fa un business enorme e lo stato cosa fa nulla neanche il presidente del consiglio non fa nulla perche anche lui e indagato per prostituzione ma i ministri tutti figli di agricoltori compreso il ministro del consiglio berlusconi non si vergognano se i loro genitori vedessero quello che fanno gli sputerebbero in faccio ma siccome sono sotto terra lo sonna che si rivolteranno nella tomba sapendo che i loro figli non sanno fare il loro lavoro serio e lasciano che le persone mangiano la merce avariata e scaduta con made italy anche se lo sanno se ne fregano e loro invece mangiano merce non avariata e scaduta perche loro pagano bene e gli italiani pagano conpochi soldi e gli fanno mangiare la merce che commercia la mafia dal meridione e dal marocco ora e meglio che si svegliano ok speriamo presto
commento inviato il 15/01/2011 alle 6:16 da LIBERO  
cosa vuol dire globalizzazione per la mafia,che schifo... proporrei a tutti quelli con il 41 bis un´alimentazione esclusiva di prodotti avariati che vendono a noi come alimento principale della loro dieta diossina compresa.
commento inviato il 16/01/2011 alle 0:08 da cri  
salve sono curioso di sapere se tali alimenti possano provenire anche dalla ( germani ) ( oltre che da produzioni It. ponendo che cosa molto ( locale : Italiana ) dare le colpe solo ad altri paesi.. e negando che molte volte, gli alimenti o altro sono cose edotte dal nostro paese ( come dire, se la mafia pone le sue radici in Italia ) secondo voi tutto il meridione cosa produce ( ponendo che è la discarica d´Italia mozzarelle fosforescenti ) quindi come dire il nord ( la cupola ) il sud pone i servizzi x la cupola.. il mondo teme la mafia, e la lascia dire e fare, le autorità. ( ) spero che si sia capito come dire se in ( It ) si contraggono dei tumori ( micca tali inquinanti ) la colpa è di chernoby tale cosa viene edotta ( dal 99 dei medici It. per evitare complicanze al sistema mafie ) e indovinate chi ci rimette ( 99 della popolazione ) adoro molti medici ( patto di ipocrate infatti siete ipocriti ) auguri a noi ( It ) avanti tutta ( .. )
commento inviato il 18/01/2011 alle 3:46 da sbirulino  
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...