Festa di San Valentino 2011, ultime notizie Festa San Valentino nella Maremma etrusca, Tarquinia (Viterbo) - La Necropoli etrusca e il Museo nazionale archeologico di Tarquinia il 12 e 13 febbraio dedicano due giorni a  tutti gli innamorati e appassionati dell'arte e del patrimonio culturale etrusco.

La necropoli e il museo aderiscono all'iniziativa del Mibac “Innamorati dell'arte”, il primo grande evento dell’anno che offre a tutti i cittadini italiani e stranieri la possibilità di entrare nei musei statali in due pagando un solo biglietto.

E per rendere ancora più speciale il weekend di San Valentino 2011 è stata confezionato un programma per coppie e single, in collaborazione con altre strutture della città di Tarquinia. Degustazioni e menù speciali, piccoli omaggi e  passeggiate in mountain bike fino alla necropoli e soprattutto una  vera e propria full immersion nell'arte sono gli ingredienti perfetti per un fine settimana emozionante da ricordare.

Le informazioni dettagliate dell'evento “A San Valentino innamorati degli etruschi” si possono consultare sul sito www.necropoliditarquinia.it.

L'Hotel San Marco, in collaborazione con la Necropoli etrusca di Tarquinia, ha confezionato due offerte dedicate al fine settimana di San Valentino.  


Offerta Weekend 4 giorni/3 notti

Camera doppia, mezza pensione, 299.00 euro per due persone

La quota comprende:

- tre pernottamenti (venerdì, sabato e domenica)
- tre prime colazioni
- tre pranzi o cene presso il rinomato ristorante (le bevande sono escluse)
- biglietti ingresso museo e necropoli
- mountain bike per escursioni alla necropoli
- omaggio sorpresa “San Valentino tra gli Etruschi”
- 10% di sconto da utilizzare presso il bookshop del museo
- colazione continentale a buffet
- aria condizionata/riscaldamento indipendente, phon in camera, acqua minerale e merendina nel frigobar, linea wireless nelle camere
- uso dell’Internet point nel salottino bar
- degustazione prodotti tipici presso la necropoli etrusca di Tarquinia


Alla scoperta dell' Antica Tarquinia Etrusca a persona Euro 35.00, una giornata a scelta - 12, 13 o 14 febbraio 2011

La quota comprende:

- biglietti ingresso museo e necropoli etrusca
- mountain bike per escursioni alla necropoli
- 10% sconto presso il bookshop del museo
- degustazione prodotti tipici presso la necropoli
- pranzo al ristorante San Marco (le bevande sono escluse)


L'HOTEL SAN MARCO    


Avvolto da una seducente atmosfera, l'edificio che ospita l'Hotel San Marco è un antico convento dei Frati Neri risalente al 1600. Adibito a locanda già dal lontano 1876, il San Marco è situato nel centro storico di Tarquinia, proprio di fronte al Museo nazionale Etrusco, ed è sicuramente il luogo ideale per chi vuole godere di una full immersion nella storia e nella cultura. Senza dimenticare l'imprescindibile intreccio con l'enogastronomia, fiore all'occhiello delle terre etrusche.   

E' proprio per merito di un'accurata ricostruzione scenografica degli ambienti conventuali, che gli ospiti vengono calati in quella che fu la realtà quotidiana del Rinascimento cornetano, assaporando piatti innovativi che nulla però hanno perso in fragranza, genuinità e tradizione. Il ristorante, infatti, propone un'insolita scelta di piatti, racchiusi nel menù del Mistero dei Frati Neri, riproponendo anche alcune antiche pietanze ricavate da ricettari del Cinquecento.

Non mancano inoltre proposte della migliore tradizione culinaria italiana, con menù dedicati al pesce, alla carne, ai piatti medioevali tipici della zona. Vasta la scelta di vini rossi e bianchi, da quelli locali a quelli più raffinati di tutte le regioni d'Italia.

Un interessante allestimento di un percorso didattico permanente, con l'illustrazione di tutte le fasi storiche del complesso monumentale, consente al turista e a chi vi soggiorna di fruire al meglio di questa importante opera, frutto del lavoro secolare dei frati agostiniani.

www.hotelsanmarco.biz


IL MUSEO NAZIONALE ARCHEOLOGICO ETRUSCO DI TARQUINIA


Ospitato presso il rinascimentale palazzo Vitelleschi, il museo è ubicato nel centro storico di Tarquinia. Nel mezzo del cortile, difatti, si trova un pozzo ottagonale, su cui è scolpito in bassorilievo lo stemma dei Vitelleschi. Nei due ambienti al pianterreno, sono esposti importanti reperti funerari tra cui sarcofagi e sculture appartenenti a importanti famiglie etrusche. Al primo piano è esposta una ricca collezione di reperti, che vanno dal periodo villanoviano a quello romano, con importanti testimonianze di pittura greca ed etrusca: vaso di Bocchoris (VII-Vl secolo a.C.), vasi greci a figure nere del VI secolo a.C. e attici a figure rosse.

Nella sala posta al secondo piano, che è stata finemente restaurata  e aperta al pubblico nel 2002, è possibile ammirare la famosa e armoniosa scultura dei cavalli alati. I cavalli alati rappresentano nel mondo intero l’eleganza dell’arte etrusca e il suo ritrovamento risale al 1936 nei pressi dell’Ara della Regina, nell’antica Civita. Originariamente era collocata sul frontone del tempio dell’Acropoli. In fondo al loggiato si possono ammirare le pitture provenienti da quattro tombe: delle Bighe, del Triclinio, delle Olimpiadi, della Nave.

Museo Nazionale Archeologico, piazza Cavour – Tarquinia (VT), tel. 0766.850080


LA NECROPOLI DELLE TOMBE DIPINTE DI TARQUINIA E LE ARCHEOGUIDE

Tarquinia, culla della civiltà etrusca, è senza dubbio tra le mete più importanti del Mediterraneo per gli appassionati di archeologia ed arte antica: l’affascinante mondo dei Tirreni rivive soprattutto attraverso le tombe dipinte della sua necropoli, Patrimonio dell’Umanità. Le immagini degli affreschi, di oltre 2500 anni fa, scorrono come un libro aperto, aiutandoci a carpire i desideri e le passioni delle genti etrusche.

L’audioguida accompagna sapientemente alla scoperta di un sito bello e ben curato, dove l’accorto lavoro della Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale permette di ammirare, in modo autonomo, gli ipogei dipinti. 
Scendendo nelle tombe il visitatore può seguire il racconto di un’antica civiltà che gli scavi archeologici arricchiscono anno dopo anno, dischiudendo alla nostra conoscenza i segreti di un popolo che non ha lasciato di sé memorie scritte.

Anche per i più piccoli è in funzione un'audioguida speciale: l'archeoguida, un nuovo servizio, da poco inaugurato, per la visita audioguidata attraverso un divertente filmato animato.

Durante la visita si può anche osservare l’ampia e suggestiva veduta verso la collina dove sorgeva la “civita” etrusca. Presso la necropoli di Monterozzi è presente un ampio punto ristoro e un'area attrezzata per break all’aperto.

Necropoli di Tarquinia biglietteria, tel. 0766.840000

Orario apertura Museo nazionale archeologico di Tarquinia: dalle ore 8,30 alle 19,30

Orario invernale Necropoli etrusca: dalle ore 8,30 alle 14,00

Ricordiamo che le biglietterie chiudono un'ora prima

Per informazioni sull'offerta weekend Innamorati degli Etruschi, tel. 392.1047476
oppure consulta il sito

www.necropoliditarquinia.it















Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Turismo

COSA VEDERE A VITERBO/ visita guidata nell'unico Museo dei Cavalieri Templari in Italia

Ultime news - UnoNotizie.it - Tutti i giorni, lo staff di Tesori d’ Etruria è pronto ad...

GUIDA TURISTICA PALAZZO FARNESE, CAPRAROLA / visite guidate alla scoperta di Palazzo Farnese

Ultime news visite guidate Palazzo Farnese di Caprarola - UnoNotizie.it - Grazie agli affascinanti...

Idee di viaggio green in Germania, cosa vedere

Dopo oltre due anni di pandemia di Covid la voglia di sostenibilità e natura incontaminata è...

Viterbo, riapre il Parco di Villa Lante a Bagnaia

Sabato 23 aprile, alle ore 11,30, alla presenza del Direttore Regionale Musei Lazio Stefano...

CASTIGLIONE IN TEVERINA, LA CITTA' DEL VINO / a spasso nel delizioso borgo della Tuscia

Il caratteristico borgo di Castiglione in Teverina, in Provincia di Viterbo, è stato...

Viterbo, per San Valentino emozione sotterranea nel cuore della città

VITERBO – Anche quest'anno, il 14 febbraio, giorno di San Valentino, Tesori d’ Etruria propone...

L'altare prima del trono: nella caratteristica Sovana nacque Ildebrando, Papa Gregorio VII

L'altare prima del trono: a Sovana Gregorio VII, il Papa che cambiò il corso della storia...

Viterbo, visite guidate. Cosa vedere con le guide turistiche percorrendo “VITERBO SOTTOSOPRA”

Rilancio del turismo e nuove idee che possano contribuire fattivamente a questo obiettivo. Nella...