XVII EDIZIONE ''IL MARE D'INVERNO'', a Brindisi e Specchiolla, con sciarpe e rastrelli ''caccia... ai rifiuti''. Ultime notizie - Si è svolta anche a Brindisi la “caccia… ai rifiuti” nell’ambito della manifestazione nazionale “Il Mare d’Inverno”, giunta in Puglia alla sua XVII Edizione. Sulle spiagge brindisine di Parco Saline Punta della Contessa e di Specchiolla, un centinaio di volontari di Fare Verde Puglia armati di guanti, rastrelli e sciarpa, hanno raccolto e censito i rifiuti presenti sul litorale abbandonato, soprattutto in questo periodo, e lontano dall'attenzione di mass media, Amministrazioni locali e, forse, di qualche ambientalista. Le inchieste sul mare e le spiagge più pulite, i soldi per le pulizie, le mobilitazioni arriveranno solo con la stagione balneare.


Quella di Fare Verde Puglia non è voluta essere una pulizia per preparare il litorale all’arrivo dei bagnanti, ma per ricordare che il mare e le spiagge non esistono solo con l’estate e l’arrivo della stagione balneare e subiscono l’inquinamento dell’uomo per 12 mesi l’anno.
Al termine della “caccia”, svoltasi in presenza di forte raffiche di maestrale, i volontari hanno stilato una “classifica” dei rifiuti più frequenti rinvenuti e raccolti differenziatamente per individuare quali siano le cause e le fonti di inquinamento e degrado del litorale:


Brindisi – Parco Regionale Saline Punta della Contessa: raccolti 21 sacchi di plastica (quasi totalmente bottiglie di plastica, seguite da oggetti vari di plastica), 3 sacchi di materiale indifferenziato (varie tipologia di lampadine ad incandescenza, retini da pesca, cassette in polistirolo, reti ombreggianti, corde di navi, galleggianti, sedie metalliche, ecc.), 1 sedia in plastica, un tavolo in legno, 3 boe salva bordi navali, 1 camion in plastica, un segnalatore d’emergenza dell’Aeronautica Militare. Ancora presenti, ma in riduzione, i cotton fiock in plastica. Alla Manifestazione, svolta in collaborazione con la ditta di Igiene Urbana Monteco ed il Patrocinio della Città di Brindisi, hanno partecipato il neo Presidente di FARE VERDE Puglia, Avv. Francesco GRECO, e l’Assessore all’Ambiente di Brindisi, Rag. Cesare MEVOLI;


Specchiolla - Carovigno (Br) spiaggia libera compresa tra il tiro a volo e lo stabilimento Lido Sabbia d'Oro: 4 sacchi  pieni di plastica (bottiglie, tappi, contenitori di creme abbronzanti), ciabatte e scarpe, sacchi per il contenimento delle cozze o vongole. La raccolta è terminata prima del previsto per il ritrovamento di alcuni pezzi di lastre di eternit, oggetto di esposto alle Autorità competenti.


Dalla Classifica, come già rilevato sulle spiagge di Bari, Trani e Taranto, ed in attesa dell’iniziativa a Nardò – Santa Maria al Bagno il 6 marzo, e costante nel corso delle ultime Edizioni de “Il Mare d’Inverno” anche a livello nazionale, emerge la forte presenza di bottiglie ed imballaggi vari in plastica. Confermata dunque la necessità di avviare una seria battaglia per l’introduzione del “Vuoto a rendere” mediante cauzionamento di bottiglie ed imballaggi, contribuendo alla generale riduzione dei rifiuti ed al miglioramento del nostro ambiente quotidiano.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...