NUCLEARE: COSTOSO E PERICOLOSO, presentata campagna referendaria ''VOTA SI’ per fermare il nucleare''. VIDEO. Ultime notizie - Roma -
Obiettivo 25 milioni. Il Comitato nazionale VOTA SI’ per fermare il nucleare lancia la sua sfida referendaria per portare al voto almeno 25 milioni di cittadini e far prevalere il sì.  Nonostante una massiccia campagna di disinformazione, il nucleare resta costoso, continua ad essere insicuro e a mettere a rischio la salute e l’ambiente, senza liberare l’Italia dalla dipendenza energetica (l’ uranio si deve importare).



Le stime più recenti fatte negli USA dimostrano che al 2020 il costo del kilowattora nucleare da nuovi impianti sarà del 75% maggiore di quello del  gas e del 27% dell’ eolico. Non ci sono certezze dal punto di vista sicurezza,  anche i nuovi reattori non sono stati progettati con criteri di sicurezza intrinseca, cioè in caso di incidente non sono in grado di  autoregolarsi. I lavoratori delle centrali e i cittadini che vi abitano intorno sono sempre a contatto diretto con la radioattività,  un’ indagine fatta in Germania  sulle 17 centrali, ha mostrato una dipendenza dell’insorgenza di patologie infantili (bambini da 0 a 5 anni) dalla vicinanza alla centrale e: addirittura, nel raggio di 5 km dalla centrale è stato rilevato un incremento rispetto alla media di 1,6 volte dei tumori embriogenetici (del feto nel ventre materno) e di 2,2 volte delle leucemie infantili rispetto ai casi attesi. Resta ancora irrisolta la questione delle scorie ed anche per quanto riguarda la riduzione delle emissioni di CO2 è stato valutato che anche raddoppiando  l’ attuale potenza nucleare installata, la CO2 si ridurrebbe solo del 5%.
Alla presentazione della campagna referendaria, cui parteciperanno rappresentanti del Comitato Nazionale e dei Comitati locali ed esperti scientifici come Gianni Mattioli e Massimo Scalia, verranno anche presentati gli argomenti della campagna referendaria..

La campagna referendaria è stata presentata presso la Facoltà di Ingegneria a San Pietro in Vincoli (Aula del Chiostro, Via Eudossiana 18) - Roma.

COMITATO VOTA SI’ PER FERMARE IL NUCLEARE
segreteria@fermiamoilnucleare.it  
tel.3472184795 - www.fermiamoilnucleare.it



Le adesioni ad oggi
Acli, AEM terra nuova, AIAB, Alleanza per il Clima, ALPA-ASSOCIAZIONE LAVORATORI PRODUTTORI AGROALIMENTARE, Alternativa, AltraMente, Altro.Ve Rete per un altroveneto, Amici della Terra, Arci, Arci servizio Civile, Articolo 21, ASud – Rigas, Auser, CEPES, Cgil Lazio, Cgil Umbria, Città Amica, Comitato SI' alle Rinnovabili NO al nucleare, Costituente Ecologista, CRBM – Campagna per la Riforma della Banca Mondiale, Eco, Ecologisti Democratici, Energiafelice, Eurosolar Italia, Fare Verde, Federazione nazionale Pro Natura, Federconsumatori, Fiom–Cgil, Focsiv - Volontari nel mondo, Fondazione Culturale Banca Etica, Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus, Forum Ambientalista, Greenpeace, ISDE-Medici per l'Ambiente, Italia Nostra, Jane Goodall Institute Italia, L'Altro Quotidiano, Legambiente, Libera Associazione Origine, Libera Contro le mafie, Libera Università di Alcatraz, Liberacittadinanza, LIPU-Birdlife Italia, Mountain Wilderness Italia, Movimento Difesa del Cittadino, Otherearth forum energia ricerca, Rete della Conoscenza, Rivista Confronti, Servizio Civile Internazionale S.C.I., Slow Food, Terra Nuova, Terra Quotidiano, Terra! Onlus, VAS, WWF, XXV Aprile, Ya Basta-Rigas


Commenti

BASTA STO MALEDETTO NUCLEARE BISOGNA SVEGLIARCI E INVESTIRE SULLA FUSIONE FREDDA CHE FUNZIONA ED è STATA SPERIMENTATA A BOLOGNA(pochi mesi fa)
commento inviato il 14/03/2011 alle 1:22 da Alex  
La scienza umana dovrebbe unirsi e dire, per una volta, la verità sul nucleare. Per la fisica che ho studiato devo dire una sola cosa. Noi non siamo in grado, materialmente, di governare l´energia nucleare. Essa ha dimensioni troppo più grandi delle nostre forze e dei nostri materiali. Basta pensare alla quantità di energia che si sprigiona ove, si presume, si possono raggiungere temperature superiori a diverse centinaia di migiaia di gradi. Ovviamente non esistono termometri capaci di misurare queste temperature, come nemmeno materiali capaci di resistere. Sono i modelli matemateci a fornirci questa proiezione. Ma il risultato resta identico, non non possiamo controllare l´energia atomica. Una volta che ci sfugge dalle mani non è possibile arrestare il processo per via esterna, umana. L´energia atomica non è da usare, abbandoniamo questa pazzia ed applichiamo la nostra tecnologia verso l´uso di fonti energetiche meno disastrose per il genere umano e per i
commento inviato il 14/03/2011 alle 7:51 da arca  
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...