SOLAR DECATHLON EUROPE 2012, una casa mediterranea in corso per l'oscar dell'architettura green
. Ultime notizie energia ambiente - Il 2012 non sarà solo l’anno delle Olimpiadi. Dieci prove, 20 concorrenti da tutto il mondo, 15 nazioni, un solo vincitore: è Solar Decathlon Europe 2012, l’Oscar internazionale dell’architettura green. A Madrid, in Spagna, si sfideranno il prossimo anno le case più ecologiche del mondo, in una gara di prototipi abitativi basati su sostenibilità, autosufficienza, utilizzo di materiali locali, inserimento nel paesaggio ed energia solare.

L’Italia è stata ammessa per la prima volta in 12 anni alla competizione lanciata nel 1999 dal Dipartimento Energia del Governo degli Stati Uniti.

MED in Italy (www.medinitaly.eu) è il nome del team italiano che, sotto la guida dell’architetto Chiara Tonelli dell’Università Roma 3, presenterà un prototipo di abitazione pensato per recuperare la tradizione mediterranea armonizzando le tecnologie del futuro con i metodi del passato.

Dovrà gareggiare con progetti provenienti da Cina, Egitto, Francia, Danimarca, Germania, Gran Bretagna, Giappone, Norvegia, Romania, Spagna e Ungheria. “Già l’essere stati inclusi nella rosa dei venti partecipanti al Solar Decathlon rappresenta una vittoria”, spiega Tonelli. “Nei 12 anni passati la nostra architettura ecologica e solare non è stata rappresentata nella competizione, mentre la progettazione statunitense e soprattutto tedesca dettavano le linee guida mondiali”. Ognuno dei prototipi che verranno presentati al Solar Decathlon parteciperà a dieci prove, come in una vera e propria gara di Decathlon. La sfida si snoda in campo architettonico, costruttivo, in termini di efficienza e bilancio energetico, comfort, funzionalità, comunicazione, fattibilità industriale ed economica, innovazione e sostenibilità.

MED in Italy è formato da un team di docenti di Architettura, Economia e Ingegneria dell’Università di Roma TRE, assieme a un’equipe di disegno industriale dell’Università di Roma La Sapienza, supportato dal contributo attivo degli studenti. L’iniziativa, il team italiano e il plastico del progetto verranno presentati lunedì 11 aprile alle ore 11 presso la sala Stampa Estera, in via dell'Umiltà 83/C a Roma.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante per capire il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...