SITUAZIONE MONDO ARABO: YEMEN, SIRIA , GIORDANIA, LIBIA. A Sanaa (Yemen) ''giornata della partenza''.
Ultime notizie - Tutto pronto a Sanaa (Yemen) per la manifestazione denominata ‘giornata della partenza’ promossa dal Movimento Studentesco che ha respinto al mittente, il presidente dello Yemen, Abdulah Saleh, la proposta di pacificazione consistente in tre punti: elezioni anticipate entro tre mesi; cambiamento dello statuto; governo di unita' nazionale con l'opposizione.

A parlare dell'attuale situazione nel mondo arabo, perche’ non c’e’ solo lo Yemen, ma anche la Siria, la Giordania e la Libia stessa, e' il Presidente del Consiglio Direttivo del Co-mai, la Comunita' del Mondo Arabo in Italia, Foad Aodi che e' anche Presidente dell'Amsi, l'associazione dei medici di orgine straniera in Italia. Aodi intrattiene quotidiani e continui contatti con i medici dei diversi paesi arabi dove sono in corso ‘ribellioni’ contro i governi locali. "C'e' un filo comune in quel che sta succedendo nei paesi arabi, in queste ribellioni - spiega Aodi, medico palestinese da molti anni in Italia - Si tratta di movimenti spontanei senza ideologie politiche e religiose".

Il loro obiettivo unico e' il riconoscimento dei diritti umani. "Il Movimento Studentesco ha, ad esempio, come obiettivo la ‘partenza’ del Presidente come e' avvenuto in Egitto con Mubarak. Ecco perche' oggi ha proclamato la 'giornata della partenza' con una manifestazione nazionale a Sanaa". E stamattina “si stanno recando migliaia di yemeniti a pregare in ‘piazza del cambiamento’ a Sanaa ci hanno riferito i nostri medici di li’ – aggiunge Aodi - per partecipare dopo alla manifestazione della partenza”.

Quanto alla situazione sanitaria, Aodi riferisce dopo lunghi contatti con suoi colleghi dello Yemen: "c'e' una grave crisi sanitaria dopo gli scontri dei giorni scorsi: ci sono piu' di 450 feriti per i quali le cure sono molto problematiche". E per quanto riguarda la Siria e la Giordania? “In Siria migliaia di persone – ci dice Aodi - si trovano nella moschea Alomri e gridano ‘rivoluzione-rivoluzione’, nonostante  le  promesse del presidente Siriano di aumentare i salari ed altre concessioni a favore del popolo. In Giordania ci sono stati 40 feriti tra i manifestanti e i giovani che fanno sciopero della fame nelle
piazza centrale di Amman”.

Intanto oggi a Piazza della Repubblica a Roma sit-in a sostegno del movimento spontaneo dei giovani arabi, organizzato dal Co-mai. Infine la Libia, dove e’ stato indicato il nuovo leader al posto del Colonnello Gheddafi: Mahmod Jabril. Che ne pensa? “Sappiamo che si e' laureato in Egitto in Scienze Politiche ed due anni fa' su proposta del figlio di Gheddafi ha coperto l'incarico di ministro del piano strategico nel governo libico. E’ sposato con la figlia del ministro dell'interno egiziano
all’epoca di Jamal Abd al Naser.

Attualmente Jebril ricopre l’incarico di coordinatore degli affari internazionali del consiglio nazionale di crisi formato da 30 persone di cui si conoscono solo 8 nominativi e degli altri per motivi di sicurezza ancora non si comunicano i nominativi. I libici italiani credono che giusto che venga indicata una persona di prestigio, competente e pulita che porti il paese ad elezioni democratiche e libere e – conclude Aodi -
potrebbe essere anche lui candidato: la diplomazia internazionale deve sostenere in tutto il consiglio nazionale di crisi per difendere i civili e far uscire il pasese dalla crisi”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

“Carabinieri: storie di uomini stra..ordinari”, presentato volume a Viterbo

“Carabinieri: storie di uomini stra..ordinari”, è il titolo del libro scritto da...

Mafia, Viterbo "casa nostra": festa ai nuovi 300 detenuti. Fuochi artificiali fuori dal carcere

La Macchina di Santa Rosa quest’anno non ha avuto luogo e, di conseguenza, neanche i fuochi di...

A Viterbo Sotterranea un' esposizione sull'Arma dei Carabinieri ed un nuovo libro

“Carabinieri: storie di uomini stra..ordinari”, è il titolo di un' esposizione di cimeli...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultime riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Parla anche di mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

LA MAFIA CHE AVANZA / ad Ostia, Tarquinia, Montalto di Castro e Viterbo pericoloso riciclaggio di denaro

Ultime news - Unonotizie.it - Le infiltrazioni mafiose nel Lazio sono un fenomeno in continua...

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...