Le Associazioni Ambientaliste di Civitavecchia, Forum Ambientalista, Italia Nostra, TNT e WWF, con la rappresentanza istituzionale della IV Circoscrizione nella persona del Consigliere Visciola, competente per territorio, ed accompagnati da una delegazione dei consiglieri di opposizione costituita dai consiglieri Manuedda, Petrelli, Tidei, hanno incontrato ieri il Dr. Massimo Pallottini, Commissario Straordinario dell'ARSIAL, attuale proprietaria del sito della Frasca, per presentare le proprie idee di tutela e recepire la posizione della proprietà nei confronti delle ipotesi di intervento fin qui proposte.

 

L'incontro si è svolto all'insegna della cordialità e della piena comunione di intenti. L'Agenzia Regionale ha ribadito che non perferzionerà alcun trasferimento di proprietà fintanto che non ci saranno garanzie di tutela ambientale e la completa e irreversibile volontà di impedire qualsiasi forma di intervento che con realizzazione di ingombranti infrastrutture comporterebbe la distruzione della pineta, l'occupazione della costa e danni irreversibile ai Siti di Importanza Comunitaria, inseriti nella  Rete Ecologica Internazionale, definita dall'Unione Europea (Natura 2000) a cui afferiscono le praterie di Poseidonia (Habitat Prioritario ai sensi delle direttive dell'Unione).

 

Evidente è stato anche l'imbarazzo nel constatare che la stessa Amministrazione, con soggetti diversi, propone e presenta progetti completamente difformi gli uni dagli altri, dimostrando grave carenza di pianificazione e, probabilmente, una scarsa conoscenza delle reali problematiche e delle relative competenze.

 

L'Agenzia ha anche concordato sul fatto che la richiesta delle Associazioni (supportata istituzionalmente dalla IV Circoscrizione, dalle rappresentanze politiche e dalla miriade di cittadini che hanno mostrato timori sul futuro della Frasca e sottoscritto la relativa petizione) di istituzione del Monumento Naturale, da parte del Presidente della Giunta Regionale su proposta dell'Assessore Regionale all'Ambiente, rappresenti una soluzione in grado di garantire contemporaneamente la tutela del sito e una sua fruizione sostenibile, perfettamente integrabile con l'intervento di riqualificazione ambientale della pineta che l'Autorità Portuale (e non il Comune, è bene precisarlo a fronte di una certa confusione dei ruoli che sembra esserci stata nella vicenda) ha l'obbligo, disposto dai decreti VIA del 1997 e del 2002, di progettare e realizzare secondo il concetto di una sacrosanta compensazione e non di invasione e cementificazione.

 

FORUM AMBIENTALISTA - Sezione Civitavecchia
La responsabile
Simona Ricotti  

ItaliaNostra-Sezione Asfodelo- Gruppo Civitavecchia
La Vice Presidente
Dott.ssa Roberta Galletta   
WWF Italia - Sezione Litorale Nord
Il Responsabile
Dr. Dario Burattini

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...