BERLUSCONI IN CADUTA LIBERA. Per i sondaggi Ipr il premier mai stato così in basso. Ultime notizie -  Roma - Berlusconi è in caduta libera secondo i sondaggi Ipr di aprile commissionati da Repubblica.
Rispetto al massimo storico di consenso registrato dal premier nell'ottobre 2008 (pari al 62%), ad oggi la fiducia in Berlusconi sarebbe invece al minimo assoluto con solamente il 31%.

Ma il calo non coinvolge il solo Presidente del Consiglio, ma anche tutti gli altri Ministri, nessuno escluso.
Angelino Alfano perde 3 punti, Roberto Maroni perde 6 punti, Anche Umberto Bossi perde 3 punti, Ignazio La Russa perde 5 punti, Franco Frattini cala 4 punti, Calderoli, Gelmini, Brambilla e Fitto tutti di 2 punti.

E c'è di più: stando all'Ipr, ad aprile, per la prima volta, il centrosinistra avrebbe scavalcato il centrodestra. Anche se il vantaggio sarebbe di appena lo 0,5%.
Ma a rendere il tutto ancora più estremamente incerto è proprio l'esercito degli indecisi. Rappresenterebbero addirittura il 40% degli elettori.

Commenti

gli sta bene meno si può parlare di costui meglio è... lo fa apposta
commento inviato il 18/04/2011 alle 7:50 da giovanni  
spero che i sondaggi si traducano presto in voti e che si tolga dai piedi per sempreIl nostro paese ha bisogno urgentissimo di gente seria, a prescindere dalle idee politiche ,basta pagliacciate e barzellette. mentre L U I fa il cretino il mondo intero ci sorpassa in tutto dimostriamo che gli italiani sono ancora persone oneste e intelligenti che vogliono solo lavorare,uno scatto di orgoglio per favore, il tempo sta scadendo
commento inviato il 19/04/2011 alle 5:09 da caterina  
Non preoccupatevi: morirete berlusconiani....
commento inviato il 20/04/2011 alle 6:46 da Alberto  
Per i porta voce del governo, questo sondaggio sarà sicuramente di parte e palesemente sbagliato inattendibile... Io ormai non mi fido più di nessuno, e voto rispetto al mio interesse, niente colori, un unico obbiettivo, salvare l´Italia e me con lei.. Alla mia età ancora precario... se sarò fortunato ed avrò un figlio vedrò il suo diploma a 60 anni suonati. E´ triste pensare che mio padre a 18 anni era già sposato l´unico a lavorare in case ed in grado di mantenere una famiglia... meno di 7 anni dopo potè permettersi di concepire me.E metteva pure via soldi Io arrivo a malapena a fine mese e vivo ancora da i miei.. la gioventù passata a credere di poter diventare autonomo sforzandomi di trovare un buon lavoro ormai è passata... che speranze mi rimangono sono stufo, frustrato e stanco.. non ho una casa, i miei rapporti sociali sono nulli e non ho un soldo messo via, e non vedrò pensione... Grazie a tutti coloro che ci hanno governato fino ad oggi. Voi in porche
commento inviato il 21/04/2011 alle 4:59 da pandino  
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...