REFERENDUM, BERLUSCONI RINVIA QUELLO SUL NUCLEARE. A rischio anche quelli sull'acqua. Rimarrebbe solamente quello sul legittimo impedimento. Se il quorum non dovesse essere raggiunto sarebbe comunque legge. Mossa tattica?
- Roma -  Decisione sul nucleare rinviata. L'ammissione pubblica di Silvio Berlusconi è di quelle che deve far pensare: il referendum sul nucleare è stato rinviato perchè la gente lo avrebbe respinto sicuramente e nel nostro Paese non avremmo mai avuto il nucleare.

Come dire, meglio rinviare di un paio d'anni che di altri 20 anni.


Ovviamente la motivazione ufficiale è che in questo momento, spinti dall'onda emotiva provocata dai tragici fatti del Giappone, la gente non sarebbe lucida nel prendere una decisione così importante.
Da qui, la necessità di rinviarla a quando tutto si sarà calmato e si conosceranno meglio tutti i punti deboli dell'affare nucleare.
La dichiarazione di Silvio Berlusconi non poteva naturalmente lasciare indifferenti.
Dall'opposizione arrivano autentiche rasoiate. La maggioranza avrebbe semplicemente delegittimato il referendum nel momento in cui appariva chiaro che la gente avrebbe votato contro la volontà del centro destra.
Insomma, un salvataggio in calcio d'angolo da parte di Berlusconi, in attesa di ripartira in contropiede appena possibile.


Ora stessa fine rischia di fare anche il referendum sull'acqua. Così facendo rimarrebbe in essere solamente quello sul legittimo impedimento. Alla sua approvazione tramite referendum la maggioranza non è assolutamente intenzionata a rinunciare nè ad aspettare, questo si farà regolarmente a giugno, come previsto.
Certo che, se si fosse andato a votare per tutti i referendum inizialmente previsti, è facile immaginare che il quorum necessario a rendere valido il referendum sarebbe stato abbondantemente raggiunto.
Ora, con il solo punto legato al legittimo impedimento, c'è il rischio che l'affluenza dei votanti possa non essere sufficiente.


E che succede in tal caso?
Va benissimo lo stesso per Berlusconi e company, il legittimo impedimento diverrebbe comunque legge, alla stessa maniera che se avessero la maggioranza dei voti.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...