Assicurazioni Italia, ultime notizie Milano -
Le assicurazioni italiane avranno un ruolo fondamentale nel rendere sostenibili tutte le riforme a cui il nostro Paese dovrà mettere mano, al pari di quanto dovranno fare le altre nazioni europee. È questo il messaggio che lancia alla politica italiana Fabio Cerchiai, presidente di Ania.

“Proponiamo una svolta – spiega Cerchiai – che nasce dalla considerazione dell'inevitabilità di certe riforme come quelle della previdenza, della sanita, delle catastrofi naturali, dell'autosufficienza. Tutte cose che non possono non far parte dell'agenda di ogni governo che voglia adottare una visione che non sia di breve periodo. L'assicurazione – prosegue Cerchiai – è uno strumento prioritario per poter coniugare la sostenibilità economica, che è una preoccupazione centrale per qualunque governo e per il nostro in particolare, con la sostenibilità sociale delle varie riforme”.

In sostanza, dice il presidente Ania, “non si può perseguire soltanto la sostenibilità economica”. Su previdenza e su sanità, ammette Cerchiai, sono già stati fatti alcuni passi ma ne restano da fare ancora molti altri. E poi, per attuare le riforme, sottolinea Cerchiai, serve un certo spirito di coesione sociale. Il pil dell'Italia, come quello di altri paesi, pare destinato a crescere. In più noi dobbiamo fare i conti con le criticità della finanza pubblica.

“Il nostro obiettivo – dice il presidente dell'Associazione Assicurazioni – è il rientro del debito, cioè niente debito nuovo ma rientro di quello esistente”. Lo scenario demografico, a sua volta, mostra l'allungarsi delle aspettative di vita unito a un contenuto tasso di natalità. Secondo Cerchiai, gli assicuratori italiani “devono aprirsi alla collaborazione tra pubblico e privato e devono essere consapevoli che, nel lungo periodo “non si fa alcun risultato economico se non si riesce a coniugare l'interesse dell'impresa a quello generale”.

Secondo il presidente Ania il sistema delle compagnie assicurative italiane si dimostra solido. Lo testimonia, secondo Cerchiai, l'assorbimento di questa crisi finanziaria, in cui si sono registrate perdite contabili e non perdite sostanziali. “Nessuna compagnia – afferma Cerchiai – ha avuto bisogno degli aiuti pubblici. Al contrario, ognuna ha contribuito a mantenere economicamente stabile il paese”.

Franco Canevesi

logo-assicurazionefonte









 

Commenti

E´ chiaro che le compagnie sono in ottima salute, senza nessun controllo e con un cartello, tra le compagnie, che hanno elevato il prezzo ogni anno sino ad arrivare al 30 di aumento..senza alcun sinistro....Il ns. Governo ..tace e non vede come sempre...Questa e´ la liberizzazioneche schifo ..luigi
commento inviato il 17/05/2011 alle 9:41 da luigi  
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? / ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Scrive anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...