Al Prefetto di Viterbo

e per  opportuna conoscenza:
al Sindaco del Comune di Caprarola
al Sindaco del Comune di Ronciglione
al Direttore generale della Asl di Viterbo
al Presidente della Provincia di Viterbo
all’Assessore all’ambiente della Provincia di Viterbo
al Presidente della Giunta Regionale del Lazio
all’Assessore all’ambiente della Regione Lazio
all’Arpa Lazio – sezione di Viterbo

Oggetto: mancata risposta dei Sindaci dei comuni di Caprarola e Ronciglione alla richiesta  dell’Associazione italiana medici per l'ambiente ISDE (International Society of Doctors for the Environment - Italia) sezione di Viterbo, di avere copia della documentazione  relativa  alla potabilità e salubrità delle acque del lago di Vico, con particolare  riferimento alla presenza  di cianobatteri della specie Plankthotrix rubescens.

Egregio Prefetto,

la informo che in data 24 giugno 2008, abbiamo inviato una lettera ai sindaci di Ronciglione e Caprarola nella quale si esprimeva forte preoccupazione per i gravi danni alla salute che la presenza dell’alga Plankthotrix rubescens nelle acque del lago di Vico può determinare.
Successivamente in data 14 agosto 2008, ai sensi della legge 241/90 art.22, chiedevamo copia della documentazione relativa alla potabilità e salubrità delle acque del lago di Vico con particolare riferimento alla presenza di cianobatteri della specie Plankthotrix rubescens. 
A tutt’oggi non  è giunta alcuna risposta alle due lettere della nostra associazione.
Come dimostrato da innumerevoli studi e dalla letteratura scientifica, l’alga Plankthotrix rubescens e le tossine che essa produce possono causare gravissime malattie alle persone e danno all’ambiente. Gli acquedotti dei comuni di Caprarola e Ronciglione sono alimentati dalle acque del lago di  Vico e questo è il motivo della  nostra  forte preoccupazione.
Sappiamo che la ASL di Viterbo-Servizio Igiene Pubblica, sez.4-, in data 4 gennaio 2008, 26 marzo 2008, ed il 28 maggio 2008 ha informato i sindaci dei risultati che hanno riscontrato la presenza cianobatteri nelle acque destinate a consumo umano e ha chiesto di conoscere quali misure gli stessi avessero adottato dal momento della prima comunicazione, al fine di tutelare la qualità dell’acqua distribuita dagli acquedotti pubblici.
Egregio Prefetto,
 le chiediamo di fare quanto in suo potere perché siano resi noti e  messi a disposizione dei cittadini,   tutti gli atti posti in essere dai  sindaci per la tutela della salute delle persone e dell’ecosistema del lago di Vico, nel rispetto dell’articolo 32  e 28 della Costituzione e dell'art. 50 del D. Lgs. 267/2000.

Certa della sua attenzione, voglia gradire
distinti saluti,

dottoressa Antonella Litta
referente per Viterbo e Provincia dell’Associazione italiana medici per l'ambiente ISDE(International Society of Doctors for the Environment-Italia)

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...