Inquinamento delle acque in Europa, ultime notizie - Sostanze tossiche e pericolose per l'ambiente e la salute umana vengo immesse nelle acque dolci e nel mare attraverso svariati percorsi e fonti: industria, agricoltura, trasporti, miniere e smaltimento dei rifiuti e, non ultimo, dalle nostre stesse abitazioni. Si tratta di sostanze che provengono da una vasta gamma di prodotti chimici industriali e domestici, metalli, pesticidi e prodotti farmaceutici. Alcune sostanze, per esempio il tributilstagno (TBT), persistono negli ambienti acquatici molto tempo dopo che sono stati eliminati, danneggiando gravemente la flora e la fauna acquatica. Alcuni elementi possono creare alterazioni nel sistema endocrino, compromettendo la riproduzione dei pesci e molluschi.

Anche gli esseri umani, naturalmente, possono essere esposti ai pericoli derivanti dalle sostanze tossiche presenti nelle acque, attraverso l'ingestione di acqua potabile contaminata e il consumo di pesce d'acqua dolce e frutti di mare contaminati. Alcuni metalli sono stati trovati in mare con limiti al di sopra dei livelli regolamentari e livelli di sostanze vietate come il DDT possono essere anche molto elevati.
La legislazione è a posto ma deve affrontare nuove sfide

La legislazione in Europa ha portato a risultati positivi tra cui una drastica riduzione delle emissioni di metalli nell'aria e nell'acqua. La legislazione implementata recentemente, compresa la direttiva quadro sulle acque e REACH (Regolamento concernente la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche) svolgerà un ruolo chiave nell'affrontare la presenza di sostanze pericolose nelle acque.

Il rapporto giunge alla conclusione che per ridurre le sostanze pericolose nell'acqua è necessaria una produzione più sostenibile, non solo in Europa, ma anche in altri Pesi del mondo, tenuto conto che una quota sempre crescente di beni consumati in territorio europeo vengono prodotti al di fuori dei confini Ue. L'adozione di tecniche di chimica sostenibile verde può anche svolgere un ruolo importante, anche se attualmente non esiste una legislazione globale dell'Unione europea in questo settore.

Per scaricare il rapporto completo clicca qui...

Fonte: EEA (European and Environment Agency)

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...