SALVIAMO IL FIUME MARTA, CONTINUA CAMPAGNA INFORMATIVA. stagione positiva, finalmente acque pulite e cristalline. Ultime notizie Tuscia -
L’Estate è al suo ultimo giro di boa, l’anticiclone ci sta regalando il tempo stabile ed i nostri bagnanti possono godersi finalmente le acque calme e cristalline del nostro mare.             
                 
                
                Cercando di dimenticare, i mesi di giugno e Luglio in cui è mancato il buon sole e il mare calmo per i bagnanti e diportisti, tiriamo le somme della campagna informativa a cura del S.I.B di Tarquinia,” Salviamo il Fiume Marta” iniziata nel mese di Novembre del 2010, per sensibilizzare le istituzioni ad una maggiore presa di posizione, contro l’inquinamento del Fiume Marta e del Mare di Tarquinia.               
                 
                
                I nostri turisti ci danno soddisfazione, ci motivano a continuare nella nostra missione contro l’inquinamento, che aveva provocato un grave calo di presenza negli ultimi anni, passati tra divieti di balneazione e polemiche deleterie per il turismo e per l’ immagine dell’intera località di Tarquinia.               
                 
                
                Quest’anno le acque sono state più pulite, molto spesso acque cristalline, il Fiume è stato meno inquinato, e ne siamo felicissimi, visto che abbiamo passato l’inverno a pungolare tutte le amministrazioni, da quella regionale, a quella Provinciale, le stesse che hanno le competenze più importanti sul Fiume di controllo e impulso agli investimenti su depuratori e reti fognarie.               
                 
                
                Le acque chiare del nostro mare, di quest’anno dovranno segnare l’inizio di un’inversione di tendenza, che porterà di nuovo turismo balneare di qualità e di numeri, questo grazie all’impegno e alla determinazione delle aziende balneari che rischiavano di chiudere l’attività.               
                 
                
                Ringraziamo tutte le istituzioni che hanno collaborato a tenere alta l’attenzione, la procura della Repubblica in primis che si è interessata immediatamente del grave problema dell’inquinamento del Fiume Marta.               
                               
                
             La campagna informativa di Salviamo il Fiume Marta continua, chiedendo ancora più impegno alla salvaguardia della salubrità delle acque del Mare, per questo abbiamo messo in rete su FB il video documentario realizzato sul fiume Marta, di cui si potrà avere anche in copia su formato DVD, che racconta le cause e il problema del divieto di balneazione di Tarquinia degli anni scorsi, causato soprattutto dalla cattiva gestioni di impianti industriali e di impianti di depurazione degli scarichi fognari, quando esistenti, gli stessi che sversano lungo tutto l’asse del Fiume Marta a partire dalla sua origine, il Lago di Bolsena.
                
                Da domani, negli stabilimenti balneari del S.I.B. Tarquinia, si potranno avere in omaggio le borse da mare legate all’iniziativa.
                
                I  Love Tarquinia è stato il nostro spot per tutto l’inverno, per salvare il Fiume Marta, per salvare il nostro Mare, fonte di vita e risorsa economica di tutto il territorio, che siamo orgogliosi di rappresentare.

                

Presidente S,I,B Tarquinia e vice presidente S.I.B. Lazio
Marzia Marzoli

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...