Tesionline ha chiesto ai suoi utenti, alla generazione del lavoro mai, dove si vedono i giovani italiani tra cinque anni, e la risposta è stata chiara. Il più famoso sito per laureandi e laureati, dove è possibile consultare e vendere le tesi di laurea, creare un profilo utile alle aziende e trovare il lavoro giusto, ha registrato alcuni dati che non lasciano scampo. Sarà forse perché da qualche settimana a questa parte non si parla d'altro, e perché siamo tutti coinvolti: sta di fatto che a rispondere sono stati ben 9.848 ragazzi, tra i 19 e i 35 anni. E cosa è emerso? Che il 57% dei laureati dichiara di vedersi all'estero tra cinque anni. Idem per i non laureati, il cui dato di riferimento è inferiore solo di un punto percentuale (56%).


Perché partire? Per i laureati, prima di tutto, “perché non ci sono sbocchi” (ad affermarlo è il 21% di chi ha votato il sondaggio), ma anche “perché qui non viene riconosciuto il mio talento” (20%) e “perché non abbiamo una classe politica che pensi ai giovani” (19%). A parimerito le altre due risposte possibili: “Perché l'Italia è solo un Paese per vecchi” e “perché sono destinato a guadagnare meno dei miei genitori”. Colpisce però anche il dato del 19% di chi vuole “restare in Italia e cambiare questo Paese”.

Chi la laurea in tasca non ce l'ha, almeno per il momento, non la pensa tanto diversamente. Il 27% di chi ha espresso un parere si vede presto via dall'Italia a causa delle scarse opportunità. Il 24% di loro è convinta che ai nostri politici non interessi nulla dei giovani mentre il 22% è deciso a restare solo per provare a cambiare le cose. Per il 19% dei giovani il motivo per cui andare via è la questione economica (“sono destinato a guadagnare meno dei miei genitori”), per il 18% di loro è l'impossibilità di veder riconosciuto il proprio talento. All'ultimo posto della classifica delle opzioni indicate, “perché l'Italia è solo un Paese per vecchi” (12%).


Da oltre dieci anni Tesionline raccoglie i lavori di ricerca degli studenti per dare loro visibilità e suggerire i migliori canali per farsi notare da chi offre lavoro. Con 800 mila visitatori unici mensili, 4 milioni di pagine viste, più di 450 mila utenti registrati attivi e 25 mila accessi unici al giorno, e grazie alla sua costante vicinanza al mondo dei giovani, Tesionline rappresenta un bacino interessante e sempre aggiornato cui attingere per saperne di più non solo sugli argomenti trattati nelle tesi di laurea, ma anche sull'università e sulle migliori offerte post-laurea, sulle più interessanti tendenze del mondo del lavoro e sugli scenari che coinvolgono i laureati italiani.


Fonte: Ufficio Stampa Tesionline
www.tesionline.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Sociale

ALCUNE PAROLE NELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA, LESBOFOBIA, BIFOBIA E TRANSFOBIA

Il pregiudizio e la persecuzione di cui tanti esseri umani continuano ad essere vittima per la loro...

Italia, apartheid: lettera aperta alle forze politiche democratiche

Gentilissime e gentilissimi dirigenti e rappresentanti delle forze politiche democratiche presenti...

Scossa di terremoto Roma, epicentro della scossa di terremoto vicino Roma

UTLIME NOTIZIE SCOSSA DI TERREMOTO ROMA – Terremoto di magnitudo 3.3 alle ore 5.03 a Roma. La...

Il Professor Fabrizio di Giulio ed il suo ultimo libro, L'OCEANO DENTRO

Un libro ricco di riflessioni sull’agire dell’animo umano è l’ultimo lavoro del Professor...

Addio al Professor Fabrizio di Giulio, il grande neuropsichiatra che parlava al cuore

Ci ha lasciato, all'età di 98 anni il Professor Fabrizio Di Giulio, famoso neuropsichiatra e...

Toscana, a Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop

A Pitigliano sarà costruito un nuovo supermercato Coop, nell’area situata tra via Brodolini e...

25 Aprile 2020, Festa della Liberazione: popolo senza memoria è un popolo senza futuro

  ORTE (Viterbo) Per la prima volta, i cittadini festeggeranno il 25 Aprile nelle...

TRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONE DEL CENTRO DI RICERCA PER LA PACE

Nella foto Alfio Pannega con Osvaldo ErcoliTRE ANNIVERSARI E UNA MEDITAZIONEIn un fazzoletto di...