L’inizio dei lavori entro la fine di quest’anno, la conclusione prima che si chiuda il prossimo. Davanti al casello autostradale di Orte nascerà una rotatoria, grazie all’intesa tra Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Comune di Orte e Autostrade. Stamattina il sopralluogo tra i rappresentanti degli enti interessati: per palazzo Gentili c’era l’assessore ai Lavori pubblici Antonio Rizzello, per il Comune il sindaco Dino Primieri e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Picchiarelli.

Il costo dell’opera è di circa 500.000 euro. “Si tratta di un’iniziativa molto importante – dice Rizzello – che andrà a migliorare la situazione relativa alla circolazione e alla sicurezza stradale di fronte a quello che ad oggi è l’unico casello autostradale nella Tuscia viterbese”.

Un punto però molto difficile per come si presenta attualmente: un incrocio pericoloso, anche a causa delle forti limitazioni della visibilità nel momento in cui le auto escono dall’autostrada per immettersi in direzione di Viterbo. Motivo per cui il sopralluogo ha visto la presenza anche del comitato locale dei cittadini. “Uno scenario che ha registrato molti incidenti – continua Rizzello – sul quale riteniamo quindi di dover intervenire. Oltre alla rotatoria, l’iniziativa prevede da parte di Autostrade l’ampliamento del casello, con l’inserimento di nuovi spazi di ingresso, che consentiranno quindi una maggiore fluidità nell’accesso alla rete autostradale”.

Ringraziamo Regione, Provincia e Autostrade – spiega Picchiarelli – poiché hanno dato un segnale di grande sensibilità e dimostrato di voler porre rimedio a un punto nevralgico non solo del nostro territorio, ma di tutta Tuscia. Un problema cronico, la cui soluzione era attesa da anni. L’intervento è figlio di una cultura di governo sempre più incentrata sul concetto di rete, in cui enti diversi si incontrano per risolvere un problema, dimostrando di averne cura, ognuno per la propria parte”.

L’opera, proprio per la sua collocazione – conclude Rizzello - rientra in un ampio concetto di miglioramento infrastrutturale: si tratta di atti concreti che permetteranno nei prossimi mesi di dotare anche la Tuscia di un sistema adeguato, nell’ottica di un processo di sviluppo di cui ha bisogno. E quello della rotatoria è un ulteriore strumento”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...