Nominati sottosegretari e viceministri del governo Monti, ultime notizie Roma - "Questa e' una squadra snella e forte". Cosi' il presidente del consiglio, Mario Monti, in un breve discorso al termine del giuramento dei sottosegretari e dei viceministri a palazzo Chigi. Poi Monti ha ringraziato viceministri e sottosegretari "per avere accettato di far parte di questo governo di impegno nazionale che ha caratteristiche un po' particolari che cercheremo di valorizzare al servizio del paese, del parlamento e delle forze politiche". "Se faremo un buon lavoro, riusciremo ad aiutare" il paese "a uscire da un momento difficile e le forze politiche a ristabilire un clima piu' sereno tra di loro e di riconcilizione con l'opinione pubblica". Questo "e' un governo, chiamato tecnico, che e' lieto di vedere attribuita ad esso una cifra di competenza e che, al tempo stesso, si pone con umilta' al servizio, in particolare, del parlamento che e' punto di riferimento costante". Per completare la squadra di governo con la nomina di sottosegretari e viceministri c'e' stato ritardo? "Ho usato piu' tempo del consueto, e' vero", ammette il presidente del Consiglio, Mario Monti. I motivi sono due: una e' la crisi economica che ha assorbito il premier, la seconda e' stata la resistenza di alcuni sottosegretari ad accettare l'incarico.

"La condizione di emergenza- spiega Monti- non mi ha concesso di dedicarmi 24 ore su 24 all'importante funzione di completamento della squadra. Ho dovuto occupare parte del giorno e della notte a intrecciare relazioni europee". Sul secondo fronte, riferisce, "ho dovuto esercitare in diverse posizioni la forza della convinzione e persuasione nell'interesse del Paese".
"La stampa che ci osserva e quando giudica necessario, giustamente, ci critica, ha capito come e' il rapporto tra forze politiche verso questo governo. E' un rapporto costruttivo che comporta qualche innovazione statico-dinamica.

Noi godiamo in parlamento di una fiducia emanante da forze politiche che fino a ieri erano in perenne dissenso tra loro e ora guardano a noi e fanno uno sforzo che apprezzo". "In questi primi giorni, mi avete visto poco in momenti di dialogo con voi, non mi scuso" perche' e' derivato "dalla stretta necessita'", presto pero' "avremo un dialogo molto piu' frequente e intenso". Sulla scelta dei due sottosegretari ai rapporti con il Parlamento la decisione e' stata dei partiti. Lo precisa il presidente del Consiglio, Mario Monti, durante il giuramento dei sottosegretari e viceministri a palazzo Chigi.
"Sono due- spiega- ho offerto alle forze politiche per questa particolare condizione di scegliere tra persone con esperienza parlamentare o con altre valenze tecniche". Monti risponde cosi' alle polemiche sull'indicazione di Giampaolo D'Andrea da parte di Maurizio Gasparri (Pdl). Una forza politica, prosegue Monti, "ha optato per la prima, un'altra per la seconda. Rispetto entrambe, sono sicuro che anche i due sottosegretari si rispetteranno".

Quando nei governi viene chiesto "ai politici" di farvi parte come viceministri o sottosegretari per loro "e' una cosa gradita" e comporta "una lieta accettazione" perche' "fa parte dell'iter normale della carriera di chi fa la nobile professione politica". Lo dice il presidente del Nominati sottosegretari e viceministri del governo Monti, ultime notizie Roma -consiglio, Mario Monti spiegando che "nel nostro caso ho dovuto in diverse situazioni esercitare la forza della convinzione e della persuasione per l'interesse del paese paese". Si tratta, spiega Monti parlando della nuova squadra, "di persone che accettando hanno rinunciato a trattamenti economici e prospettive di carriera".

"Stiamo attenti prima parlare di conflitto di interesse, noi saremo di una trasparenza totale". Per Monti infatti entrare a far parte della squadra di governo "significa accettare con disponibilita' generosa", portando "esperienze si'", ma senza "trascinare interessi del passato" . Rispetto al precedente governo il numero dei componenti tra ministri, sottosegretari e viceminstri scende da 66 a 47. Lo si evince dai numeri forniti oggi dal presidente del Consiglio, Mario Monti, durante il giuramento a Palazzo Chigi. Il numero di coloro che parteciperanno al Consiglio dei ministri "scende da 26 a 19". Se si esamina invece il numero dei sottosegretari e viceministri il numero cala da "40 a 28". Sommando quindi il numero di ministri, sottosegretari e viceministri nel governo Berlusconi e in quello tecnico il calo e' vistoso, da 66 a 47.

Agenzia Dire
www.dire.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...