CACCIA, RIAPRE LA STAGIONE VENATORIA, MA GRAZIE ALLE PRE-APERTURE CONCESSE DALLA REGIONE, NEL LAZIO I CACCIATORI SONO GIÀ TORNATI A SPARARE.

Domenica riapre in tutta Italia la stagione venatoria 2008/9, ma i cacciatori laziali sono già tornati a sparare da due settimane. Con il Decreto del Presidente della Regione n°437 del 31 luglio 2008, infatti, la Regione Lazio ha concesso, in deroga alla Legge Nazionale, due giornate, l’1 ed il 7 settembre u.s., di esercizio venatorio da appostamento fisso o temporaneo (senza l’ausilio del cane) alle specie: Tortora (Streptopelia turtur turtur), Cornacchia grigia (Corvus corone cornix), Gazza (Pica pica) e Ghiandaia (Garrulus glandarius).

Il 12 settembre, inoltre, la Regione Lazio ha autorizzato la caccia allo Storno (Sturnus vulgaris), in deroga alla norma nazionale e alla Direttiva europea 79/409/CEE, comunemente nota come direttiva "Uccelli", pur non esistendo dati di riferimento sulla consistenza dei presunti danni e delle presenze dello Storno e sui metodi dissuasivi finora adottati nel territorio regionale – come confermato anche dall’Assessore all'Ambiente della Regione Lazio, l’On. Filiberto Zaratti, nei giorni scorsi.

“Queste concessioni sono veri e propri regali elargiti dal Presidente Marrazzo e dall’Assessore Valentini ai cacciatori laziali, di cui la fauna selvatica del Lazio, già stremata dagli incendi estivi, non aveva proprio bisogno” dichiara Andrea Cristofori, responsabile LAV Lazio per i rapporti con la Regione.

Fra tutti i regali elargiti ai cacciatori, le “deroghe al calendario venatorio”, così come “il diritto di passaggio sui terreni di proprietà” (art. 842 c. civile), sono i privilegi più contestati dai cittadini. Una sorta di dazio elettorale che ancora troppi politici continuano a pagare alle associazioni venatorie, ignorando i danni ambientali, la sensibilità della cittadinanza ed il diritto alla vita degli animali.

“Questi regali alle doppiette laziali rappresentano un passo indietro rispetto alla tutela della fauna e a quanto era stato fatto nello scorso calendario venatorio dalla Regione Lazio. – conclude Cristofori – Invitiamo il Presidente Marrazzo ad attenersi al Programma LAV firmato nel 2005, e a non concedere ulteriori deroghe e pre-aperture, nel rispetto della Legge n°157 del 1992”.

L’invito della LAV, rivolto a tutti i cittadini, è quello di scrivere agli indirizzi daniela.valentini@regione.lazio.it
(inserendo in copia l’e-mail lav.roma@infolav.org  per aiutarci nell’attività di protesta), e con un copia/incolla da inserire nel form di Marrazzo all'indirizzo http://www.regione.lazio.it/dilloamarrazzo/intro.php
manifestando al Presidente Marrazzo e all’Assessore Valentini il proprio sdegno per la mancanza di rispetto nei confronti della fauna selvatica del Lazio.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...