Nel cuore di Scampia a Napoli è operativa da alcuni giorni una mediateca, un presidio di cultura aperto a tutti i cittadini e alle associazioni del territorio. Promossa dal Centro Territoriale Mammut, si avvale della collaborazione e del sostegno della Fondazione Unipolis nell’ambito del proprio progetto ‘culturability – la responsabilità della cultura per una società sostenibile’, un modo concreto per fare della cultura un mezzo di inclusione sociale e di crescita civile della comunità.

La neonata Mediateca Mammut offre non solo la possibilità di consultare e prendere in prestito libri e materiali multimediali in forma totalmente gratuita, ma propone anche percorsi di motivazione alla lettura e un ricco calendario di incontri. La struttura ha sede presso il Centro territoriale Mammut, realtà che già da cinque anni opera nel quartiere con interventi pedagogici e attività culturali, iniziative particolarmente significative e necessarie nel quartiere di Scampia (www.mammutnapoli.org).

La sintonia tra le finalità dell’iniziativa e le linee guida di ‘culturability’ hanno reso possibile la nascita di un rapporto di collaborazione e sostegno con Unipolis. La Fondazione sostiene la gestione della mediateca con un contributo biennale e collabora attivamente al progetto in una logica di partnership di lungo periodo che garantisca la sostenibilità dell’iniziativa nel tempo. Ha, inoltre, donato alla struttura le attrezzature informatiche.
 

Queste modalità d’intervento e sostegno attivo sono figlie di ‘culturability’, il progetto nato da due anni per valorizzare la cultura come fattore di coesione e inclusione sociale sia promuovendo una riflessione sui temi della responsabilità sociale della cultura sia attraverso il sostegno a iniziative coerenti con questa impostazione sul territorio (http://culturability.fondazioneunipolis.org). Dopo l’impegno all’Aquila dello scorso anno con la realizzazione della Bibliocasa, Unipolis ha scelto di impegnarsi in un altro territorio complesso, come quello di Scampia, per dare un contributo al processo di ricostruzione sociale e culturale del quartiere.
 

La mediateca, è già aperta. Adesso si tratta di viverla e rendere la sua offerta sempre più ricca. Per questo motivo, è stato lanciato un appello a donare libri, cd e altri materiali multimediali. 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...

Maremma Toscana: Saturnia, Montemerano, Sovana e Manciano sabato in TV

Saturnia, Montemerano, Sovana e Manciano sabato in TV a "Paese che Vai"Sabato prossimo, 9 aprile,...