Un risparmio di oltre 300mila euro e lo sblocco di situazioni di stallo che stavano caratterizzando la gestione dei rifiuti a causa di un mancato adeguamento alle normative nazionali: queste alcune delle finalità principali che la proposta di legge in materia di gestione integrata di rifiuti e bonifica dei siti inquinati permetterà di conseguire non appena approvata dal Consiglio Regionale.

Il disegno di legge proposto dall’assessore regionale all’Ambiente, Marco Amagliani , e recentemente approvato dalla Giunta, contiene venti articoli che disciplinano in termini generali la gestione integrata del ciclo dei rifiuti in ambito regionale.
"La legge parte con una dotazione finanziaria di 2 milioni e 888mila euro", spiega Amagliani "e fa ottenere un notevole risparmio perché prevede all’articolo 8 l’eliminazione dei compensi per i componenti dei Consorzi dei Comuni (Conero Ambiente e CIR33 ad Ancona e Cosmari a Macerata, ndr), che oggi è di circa 300mila euro all’anno.
La vera novità sta nell'adeguamento della normativa al nuovo testo unico ambientale nazionale. Un ulteriore aspetto innovativo della Pdl è la previsione, in ogni provincia, di una sola autorità d’ambito: ora quindi i Comuni, entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge si dovranno accordare per costituire un proprio consorzio che assume le funzioni dell’autorità d’ambito. Occorre assicurare certezze e responsabilità ai soggetti coinvolti“.

La nuova normativa regionale prevede azioni per favorire la raccolta differenziata (art.13). Si prevedono inoltre campagne informative e iniziative per la diffusione di acquisti verdi e iniziative incentivanti per il recupero del materiale di scarto. Un articolo del testo legislativo (il 15) è dedicato all’educazione ambientale e alla formazione attraverso iniziative specifiche rivolte ai giovani, riguardanti in particolar modo le ludoteche.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...