Oggi presentiamo un lavoro e una strategia in cui crediamo fermamente e che abbiamo fortemente voluto: il sistema di raccolta differenziata 'porta a porta'”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, inaugurando la mostra ‘Rifiuti Eccellenti. L’arte del riciclo si mette in mostra’. Un progetto sostenuto dalla Bracciano Ambiente SpA, promosso dal Comune di Bracciano e dalla Provincia di Roma, e curato dall’Associazione Culturale ‘Soqquadro’ nell'ambito delle azioni di comunicazione legate all'avvio della sperimentazione del ‘porta a porta’. “Siamo consci che non sarà un sistema semplice da attuare - ha proseguito Sala - ma è un'azione strategica necessaria e in linea con i progetti di trattamento a valle dei rifiuti che stiamo portando avanti a Cupinoro”. Proprio ieri, infatti, durante  una conferenza di servizi alla Regione Lazio è stato dato il via libera per l'ampliamento di un primo lotto della discarica, necessario a scongiurarne l'esaurimento e a consentire la realizzazione di un impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti che sarà al centro di una nuova conferenza di servizi il prossimo 31 ottobre. Un sistema, ideato dalla  società pubblica Bracciano Ambiente SpA, per trasformare Cupinoro da mero luogo di 'sosta' dei rifiuti a spazio di trasformazione, recupero e riciclo.

 

Ed è stata sempre la Bracciano Ambiente SpA a realizzare il piano di raccolta differenziata 'porta a porta' e a renderlo operativo, guadagnandosi il plauso dell'Assessore all'Ambiente, Roberto Carassai,  che, sottolineando lo sforzo effettuato, ha evidenziato come “la raccolta 'porta a porta', dopo una prima fase di assestamento e di miglioramento del servizio, consentirà di raggiungere risultati positivi”.

 

Nel dettaglio, il progetto per la raccolta differenziata ‘porta a porta’ prenderà il via il 15 ottobre nelle zone di Bracciano Nuova per poi allargarsi gradualmente a tutto il territorio comunale e vede il sostegno della Provincia di Roma, che ha finanziato il primo anno di attività con un contributo di 473.500 euro.

 

Nelle scorse settimane, la Bracciano Ambiente ha distribuito a oltre 2.000 famiglie (per un totale di circa 6.000 persone) i kit per la raccolta, composti da sacchetti colorati per i diversi materiali (metalli, plastica, carta, materiale non riciclabile) e da un cestino in plastica per i rifiuti alimentari e organici. “Il sistema 'porta a porta' rappresenta una sfida notevole per Bracciano e per la nostra società - ha osservato Alessandro Baroni, presidente della Bracciano Ambiente - per tale ragione abbiamo deciso di partire da una zona relativamente facile da gestire come Bracciano Nuova per perfezionare il servizio prima di estenderlo al resto del paese. In tal senso - ha aggiunto - contiamo molto sul supporto dei cittadini dai quali ci aspettiamo consigli e osservazioni per migliorare il sistema, anche in virtù della sensibilità e dell'interesse che abbiamo riscontrato in questi ultimi mesi, durante i quali abbiamo condotto una capillare campagna di comunicazione sul 'porta a porta', promuovendo diversi momenti di confronto con gli abitanti di Bracciano e con gli operatori economici”.

 

E la comunicazione rappresenta un aspetto essenziale del piano messo a punto dalla Bracciano Ambiente che, come ribadito anche da Angelo Correnti, consigliere di amministrazione della società, “ha presenziato a tutti gli eventi dell'estate braccianese per informare i cittadini e preparali a questa 'piccola rivoluzione' domestica, mettendo in campo anche iniziative di sensibilizzazione sulla cultura del riciclo e del riuso”.

 

Tra queste figura anche 'Rifiuti eccellenti', una collettiva d'Arte che ospita le opere  di 21 artisti 'del riciclo' appartenenti a diversi generi (figurativo, informale, astratto), realizzate con tutti i possibili materiali da riciclo: dalle plastiche agli stracci; dai metalli al silicone. Nei loro lavori tutto ciò che l’uomo moderno considera da scartare viene proposto come un oggetto nobile, portatore in sé di una storia degna di essere narrata. “In quest'ottica - ha spiegato la curatrice Marina Zatta, dell'associazione 'Soqquadro' - l'Arte dà una forte risposta alla società dell’'usa e getta' che non ha nessun rispetto nei confronti di ciò che viene considerato solo un prodotto e mai un manufatto, compiendo una rivalutazione dell'oggetto che da materiale di scarto viene elevato a opera d'Arte. Un esempio di rispetto e di amore per le cose che - ha concluso - deve essere trasferito anche nel nostro rapporto quotidiano con l'ambiente”.

 

La mostra resterà aperta fino al 24 ottobre presso il Chiostro degli Agostiniani (via Umberto I, 5) e sarà visitabile liberamente dal martedì al venerdì (ore 10-12) e sabato e domenica (ore 10-18). Per informazioni sulla mostra è possibile chiamare lo 06.97240566, mentre per maggiori chiarimenti sul sistema di raccolta differenziata 'porta a porta' si può visitare il sito Internet www.braccianoambiente.com.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...