L'Imu si pagherà in tre rate, ultime notizie Roma - Ecco l'Imu in tre rate per la prima casa: i primi 2/3 dell'imposta si pagheranno sull'aliquota base e le detrazioni previste entro il 16 giugno e il 16 settembre. La terza rata e' versata entro il 16 dicembre a saldo dell'imposta "complessivamente dovuta". E' quanto emerge da un emendamento del relatore al decreto fiscale all'esame della commissione Finanze della Camera.

Per l'anno 2012, si legge nell'emendamento del relatore sull'Imu prima casa al decreto fiscale, "l'imposta dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze e' versata in tre rate di cui la prima e la seconda in misura ciascuna pari ad un terzo dell'imposta calcolata applicando l'aliquota base e la detrazione previste dal presente articolo, da corrispondere rispettivamente entro il 16 giungo e il 16 settembre; la terza rata e' versata, entro il 16 dicembre, a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulle precedenti rate".

In sostanza i cittadini dovranno pagare l'Imu al 66% entro meta' settembre mentre nella formulazione orginaria prevista dal governo, prima della mediazione con i partiti e i comuni, l'imposta era versata al 50% fino a dicembre.

Le detrazioni sulla prima casa "devono essere uniche per nucleo familiare indipendentemente dalla dimora abituale e dalla residenza anagrafica dei rispettivi componenti".
Secondo la relazione illustrativa d'accompagnamento "le agevolazioni previste si applicano solo se il possessore ed il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente nell'abitazione stessa". Lo scopo della definizione "piu' stringente" di abitazione principale e' "quello di evitare elusioni dell'applicazione delle agevolazioni per la prima casa, nel caso in cui i coniugi stabiliscano la residenza in due immobili diversi nello stesso comune".
L'emendamento sull'Imu presentato dal relatore al decreto fiscale prevede inoltre il differimento al 30 settembre 2012 del termine per la presentazione della dichiarazione Imu nel periodo transitorio. Il testo, si legge nella relazione illustrativa, "chiarisce che la dichiarazione deve essere presentata solo dai soggetti che acquisiscono il possesso di un immobile a partire dal 1° gennaio 2012".

Fonte: Dire.it
www.dire.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

VITERBO: CAMMINANDO DAL RESPOGLIO ALLA QUERCIA UTILIZZANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 2 giugno gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

DMO Expo Tuscia press tour a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...