Bomba esplode davanti a una scuola a Brindisi, morta una studentessa sedicenne, ultime notizie Puglia - www.unonotizie.it – L’esplosione è avvenuta sabato 19 maggio, intorno alle 7.45, davanti all’istituto professionale per la formazione e i servizi sociali Francesca Morvillo di Brindisi, in via Galanti. I ragazzi e le ragazze che frequentano la scuola era ancora fuori, in attesa dell’apertura.

L'ordigno era alquanto rudimentale, realizzato con due bombole di gas, probabilmente era collocato in un cassonetto vicino o su un muretto davanti all’istituto. La posizione della bomba, che ha provocato una deflagrazione molto potente, fa pensare che l’obiettivo fossero gli stessi studenti.

Le ipotesi più accreditate ora si concentrano sulla possibilità di un gesto della criminalità organizzata, o anche all’atto di uno squilibrato che ha compiuto una ritorsione nei confronti delle studentesse o della scuola. Intanto sono giunti sul posto il governatore della regione Puglia Nichi Vendola e Capaldo Motta, procuratore della Dda di Lecce, in arrivo a Brindisi anche il ministro della Pubblica Istruzione Profumo, mentre da Roma anche il Capo dello Stato Giorgio Napolitano segue con attenzione gli sviluppi della vicenda

Il cassonetto per la raccolta differenziata, a quanto si sa, è stato spostato nei pressi della scuola. Sette studenti sono rimasti feriti, due sono in condizioni critiche, tra cui una ragazza che è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Ha riportato gravissime ustioni in tutto il corpo. Una studentessa di 16 anni è morta. Sono stati trasportati all'ospedale cittadino, che è uno dei più attrezzati d'Italia per il trattamento delle ustioni. Centinaia di studenti sono fermi, in lacrime, nei pressi della scuola. L'area è stata transennata. Le forze dell'ordine e la magistraura sono al lavoro per i primi passi dell'inchiesta. Per precauzione sono state evacuate tutte le altre scuole di Brindisi.
 
Mimmo Consales, sindaco di Brindisi parla di una grande tragedia e di due ragazzi in condizioni disperate. Il sindaco collega la bomba con il passaggio della carovana anti-mafia. "Ma adesso - dice - ci interessano le condizioni dei ragazzi. Bisogna tentare di capire qualcosa di più per stabilire la matrice di questo episodio. La prima considerazione è che potremmo trovarci davanti a un attacco della criminalità organizzata senza precedenti". Consales, di professione  giornalista, è stato eletto da pochi mesi sindaco della città, da un largo schieramento di centro-sinistra. La pista mafiosa, comunque, non è l'unica battuta dagli inquirenti. 

L'istituto è intitolato alla moglie di Falcone, morta con il giudice nell'attentato di Capaci, di cui cade l'anniversario il prossimo 23 maggio. La notizia è stata resa nota dall'assessore regionale alla Protezione Civile, Fabiano Amati che ha avviato le operazioni di soccorso e che ha annunciato per primo la morte della studentessa.  Oggi una marcia anti-mafia passava per Brindisi. L'Istituto Francesca Morvillo è una scuola moderna, dedicata alla formazione ai servizi sociali, alla moda e ad altri corsi all’avanguardia.
 
L'ex ministro della Pubblica istruzione, Beppe Fioroni, ha sollecitato "una risposta coesa nella lotta al terrore" dopo "l'atto ignobile" dell'attentato davanti alla scuola di Brindisi. "Lascia sconcertati e profondamente addolorati - ha detto Fioroni - il gravissimo attentato davanti l'Istituto professionale Morvillo - Falcone a Brindisi. Più studenti feriti, una morta e una in gravi condizioni". "Colpire gli studenti e la scuola - ha proseguito l'ex ministro - è un atto ignobile, vergognoso, contro il quale occorre una straordinaria risposta coesa nella lotta al terrore. Occorre una indignazione delle coscienze che parta dai nostri giovani e dalla scuola italiana, che nei momenti difficili hanno sempre rappresentato il cemento di unità del Paese, una risposta che richiami tutti al fatto che nel dramma della crisi economica c'é posto per la speranza e non ce ne è alcuno per la violenza e il terrore che verranno rapidamente repressi e fermati".
 



Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

PALAZZO E VILLA FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE, VISITE GUIDATE ED INFO

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...