Farmacie in rivolta contro tagli dello spending review, ultime notizie Roma - L'assemblea nazionale di Federfarma, riunitasi nei giorni scorsi a Roma, ha confermato la serrata delle farmacie per il 26 luglio per protestare contro le misure del decreto sulla Spending review. Federfarma ribadisce anche la richiesta di avviare un tavolo per un nuovo sistema di remunerazione delle farmacie.

"Bisogna avvertire i cittadini che qui sta saltando il servizio farmaceutico per i cittadini stessi. I nuovi tagli renderanno cioé impossibile la distribuzione dei farmaci ai cittadini al territorio". E' l'allarme lanciato senza mezzi termini da Federfarma, attraverso la presidente Federfarma, Annarosa Racca.

I tagli previsti dal decreto di spending review, ha sottolineato Racca nel corso di una conferenza stampa nella sede di Federfarma, "sono insopportabili e vanno al di là della possibilità che ha una farmacia del servizio sanitario nazionale di rimanere aperta". "Se la situazione non cambierà, ci saranno altre giornate di protesta da parte delle farmacie, fino alla disdetta della convenzione con il sistema sanitario nazionale". La conseguenza, ha detto la presidente di Federfarma, "è che la gente potrà rimanere senza i farmaci necessari".

"L'unica cosa che i farmaci non curano è la malafede del governo e l'ignoranza dei tecnici che lo costellano". Lo ha affermato il rappresentate di Federfarma Campania, Michele Di Iorio.

Anche se alla fine della giornata dell’assemblea il ministro Balduzzi ha promesso di incontrare i farmacisti, molti fischi sono stati rivolti al ministro del Lavoro Elsa Fornero in uscita da Montecitorio. In questo modo i farmacisti hanno ''salutato'' il ministro che usciva dalla sede della Camera per entrare immediatamente in auto. I farmacisti aderenti a Federfarma stanno manifestando per protestare contro le misure previste dalla spending review. Duri slogan anche all'indirizzo del ministro della Salute: ''Balduzzi sei un improvvisato, buffone''.

"Nel decreto c'é roba buona come la semplificazione istituzionale ma siamo seriamente preoccupati perché in alcuni ambiti sono colpite prestazioni sociali e noi non lo accettiamo. Ora si ragioni in Parlamento perché sulla sanità e i servizi sociali ci possono essere correzioni o soluzioni alternative". Così Pier Luigi Bersani, nel chiedere modifiche alla spending review.

Tagli ai finanziamenti per quasi 8 miliardi sommando anche gli effetti della manovra di Tremonti, con una riduzione sostanziosa delle spese per i farmaci e per gli acquisti, che non si tradurranno "in meno servizi". E una sforbiciata graduale ai posti letto negli ospedali pubblici che si attesterà intorno a settemila, a partire dal 2013. A fare il punto sugli interventi per la sanità il ministro della Salute, Renato Balduzzi, che parlando a un convegno del Pd ha difeso l'impianto del governo sulla revisione della spesa e chiarendo che non dovrebbe essere coinvolte le Regioni 'virtuose', quelle cioé che già sono in linea con i nuovi parametri stabiliti dal decreto spending review.

Il ministro dovrà vedersela anche con i farmacisti, sul piede di guerra perché con i nuovi tetti alla spesa farmaceutica territoriale, e con lo sconto sostanzioso che dovranno fare al servizio sanitario nazionale, si vedranno costrette, secondo Federfarma, a mettere alla porta "circa 20mila persone".

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...