Aggiornamento 24 Luglio - Conclusa la maxi operazione antidroga nei comuni di Vejano, Bracciano, Vetralla e Cerveteri, coordinata dalla compagnia di Ronciglione. L'operazione "New Generation" ha portato a dodici arresti, tutti di persone giovanissime, a cui è sono stati contestati i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di arma da fuoco. A due persone è stato imputato anche il reato di furto aggravato.

Dei dodici indagati cinque sono destinati al carcere, mentre gli altri sette vanno agli arresti domiciliari. Al centro dell'attenzione degli inquirenti sono soprattutto due fratelli di Vejano che, in base ai risultati delle indagini della squadra del luogotenente Angelo Fazi, e dei colleghi della stazione locale guidati dal maresciallo Luigi Grella, sono ritenuti responsabili dello spaccio nel paese e anche  di due furti in abitazioni di Ladispoli e Vejano. Gli inquirenti credono che i proventi dei furti fossero utilizzati per finanziare la compravendita della droga.

L'operazione "New Generation", così  chiamata perchè ha coinvolto tutti soggetti di età giovanissima è partita dal paesino viterbese, inizialmente si credeva che il giro di droga fosse circoscritto a Vejano e, solo in un secondo momento, si sono invece resi conto che era ben più vasto e fuoriusciva dai confini del comune. Per questo sono state avviate anche le indagini tecniche.

“Con il supporto di intercettazioni telefoniche ed ambientali – ha spiegato il maggiore Guglielmo Trombetta - abbiamo scoperto che il mercato dello spaccio arrivava in paesi alle porte di Roma”. Tra i paesi toccati dall'indagine ci sono infatti anche Manziana e Cerveteri, dove è stato arrestato un uomo ritenuto il principale gestore del traffico di droga.

Le perquisizioni effettuate hanno permesso di rinvenire e sequestrare 410 grammi di hashish; 40 di cocaina; 10 di marijuana; 206 semi di canapa indica; un bilancino di precisione e materiale vario per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente.

“E’ stato un lavoro di squadra che ha coinvolto tutti: dal vicecomandante Oreste Balzani ai nostri appuntati”, ha sottolineato il maresciallo Grella. “L’operazione ha permesso di sgominare una rete di spaccio attiva tra giovanissimi di un centro piccolo e insospettabile come Vejano”.

Durante la fase delle indagini sono state denunciate anche quattro persone tra Veltralla, Bracciano e Vejano.



23 Luglio 2012 - È tutt’ora in corso una maxi operazione anti droga dell’arma dei Carabinieri nei comuni di Bracciano Vejano e Manziana. Al momento è noto che l’organizzazione nel mirino dei graduati era dedita allo spaccio di droga e al traffico di arma e alcuni dei suoi membri erano stati coinvolti in numeri furti sul territorio viterbese.

Sono già stati eseguiti dodici arresti dalla notte scorsa momento in cui gli uomini dei carabinieri hanno iniziato l’operazione che è al momento ancora in fase di svolgimento.

Tutti gli arresti sono stati eseguiti sul territorio dei comuni di Vejano, Manziana e Bracciano. Sono impegnati nell’operazione circa cento uomini appartenenti all’arma dei carabinieri, tra cui vi sono anche alcune unità cinofile.

L'inchiesta è coordinata dal Pubblico Ministero Paola Conti e ha preso avvio  alcuni mesi fa da un'indagine della compagnia dei carabinieri di Ronciglione.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DMO Expo Tuscia a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

VITERBO: PASSEGGIANDO DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA LUNGO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...