Il Comune di Oriolo Romano organizza anche quest’anno la 5° edizione della Fiera delle energie rinnovabili che si svolgerà sabato 15 e domenica 16 settembre in Piazza Claudia e Via dei Bastioni.

L’iniziativa è finalizzata a promuovere la conoscenza, l’utilizzo e l’offerta di tecnologie per le energie alternative, per il risparmio energetico, la riduzione e il riciclo di materie prime, avvicinando aziende e cittadini al mondo dell’efficienza energetica prodotta o risparmiata in modo sostenibile.

La Fiera costituisce una preziosa occasione di incontro e conoscenza tra gli operatori specializzati e i loro potenziali clienti, che vogliono informarsi sui sistemi di produzione di energie alternative, di bioedilizia, di riciclo di materie prime.

Quest'anno, proprio al fine di rendere il più possibile conosciuta e vissuta la Fiera, la manifestazione è organizzata all'interno della Sagra del Fungo Porcino, che ogni anno attira a Oriolo Romano centinaia di visitatori.

Le imprese e le associazioni che vogliono aderire all’iniziativa come espositori, possono inviare la scheda di adesione allegata, contattando per informazioni l’assessorato all’ambiente del Comune ai numeri tel. 06/99837144 – fax 06/99837482 Sig.ra Valentini Silvia, 348/2869418 Sig. Italo Carones, 3488731775 Sig. Emanuele Rallo e-mail: comuneorioloromano@tiscali.it  postmaster@comuneorioloromano.vt.it sito web: http://www.comuneorioloromano.vt.it/

Per l'esposizione è prevista la disponibilità del suolo pubblico e se richiesto la fornitura di luce, la tariffa per i due giorni della fiera è di € 10,00 euro da versare tramite: 1) Bonifico bancario intestato a Comune di Oriolo Romano – Servizio Tesoreria codice IBAN IT88Y0843672960000000004444, specificando nella causale “ pagamento piazza rinnovabile 2012”; oppure tramite: 2) Conto corrente postale n. 11855012 intestato a “Comune di Oriolo Romano – Pagamento TOSAP”.

La fiera sarà organizzata su due aree espositive, una in Piazza Claudia (max 10 espositori), una su Via dei Bastioni (max 7 espositori). In quest'ultima area si svolgeranno anche le attività laboratoriali.

Considerata quindi la limitata disponibilità di spazi, si consiglia di inviare al più presto la scheda di adesione. Si informa infine che i gazebo non dovranno occupare un'area superiore a metri 3x3.




Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA, IL TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...