“17 dicembre 2011, quello fu il giorno di un'importante decisione. Una decisione che era necessario prendere a seguito di quanto richiesto ufficialmente dal presidente della Camera Gianfranco Fini: restare a Palazzo Chigi come parlamentare e dare le dimissioni da sindaco della Città di Viterbo, o lasciare il Parlamento e continuare il mio lavoro di sindaco”.

“Convocai per la mattina una riunione di maggioranza. Al termine dell'incontro tutti d'accordo. Tutti compatti a sostegno della mia permanenza a Palazzo dei Priori come sindaco. Una scelta dettata e suffragata dalla portata di numerosi progetti concretizzabili  grazie a cospicui finanziamenti regionali e ministeriali destinati alla riqualificazione del centro storico della città”. 

“Una decisione unanime che mi ha portato il 12 gennaio a rassegnare le mie dimissioni da deputato della Repubblica e confermare la mia volontà di portare a compimento il mio mandato da sindaco. Una scelta fatta con serenità, per il bene di Viterbo, condivisa da tutti i presenti in quella riunione di maggioranza. Molti di quei finanziamenti stanno arrivando, altri sono stati approvati in questi giorni”.

“Però oggi qualcosa è cambiato. C'è stato un cambiamento di idee da parte di diversi consiglieri, quegli stessi consiglieri presenti alla riunione di quel 17 dicembre. Mi sono fidato di quell'unica parola data in quella sede. Una parola a cui, io, ho dato un valore. Quella mattina eravamo “tutti d'un sentimento”, per dirla con un'espressione legata alla nostra tradizione e alla nostra Santa”. 

“Ad oggi, se queste nuove strategie politiche che si stanno delineando non consentiranno l'approvazione del bilancio, mio malgrado, dovrò interrompere questa consiliatura. Per non disturbare il clima di festa di questi giorni che si vive in città, per il rispetto di tutte le celebrazioni dedicate alla nostra Santa Patrona, ho deciso di continuare il mio mandato da sindaco fino al prossimo 5 settembre e rinviare le mie dimissioni al termine della festa più sentita e attesa da tutti i viterbesi”.





Giulio Marini
Sindaco di Viterbo

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Paese che Vai presenta Vitorchiano

Nella foto Sergio Cesarini con Pina giordano a VitorchianoSabato 11 giugno, “Paese che Vai”, la...

TV: San Martino al Cimino a Paese che Vai

Sabato prossimo, 21 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Tuscia: a Soriano nel Cimino ”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”

Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino (Vt) il giorno 14 maggio 2022, a partire...

A Paese che Vai Sant'Angelo, 'Il paese delle fiabe' e Roccalvecce

Sabato prossimo, 7 maggio, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

Viterbo, Villa Lante di Bagnaia: si entra gratis il primo maggio

La spettacolare Villa Lante di Bagnaia, è visitabile ad ingresso gratuito, su...

Primo maggio a Viterbo Sotterranea

Il 1 maggio Viterbo Sotterranea rimane aperta per accogliere tutti i visitatori. In programma...

Vignanello e il Castello Ruspoli a "Paese che Vai

Sabato prossimo, 16 aprile, “Paese che Vai”, la seguitissima trasmissione di Cusano Italia TV,...

A Viterbo Sotterranea in vendita l'interessante libro sull'Arma dei Carabinieri

Il titolo accattivante e originale del libro, “Carabinieri: storie di uomini...