LAZIO ultime notizie VITERBO – www.unonotizie.it – Si volta pagina nella raccolta dei rifiuti solidi urbani del capoluogo della Tuscia. Dopo le sciagurate vicende legate alla CEV, in cui l’impegno dell’amministrazione comunale di Viterbo è stato speso soprattutto per la salvaguardia dei posti di lavoro degli operai della municipalizzata, un’aria di rinnovamento sembra essersi alzata nel settore.

E di tale rinnovamento sembra esserci estrema urgenza, dal momento che al di là dei soggetti politici e delle strutture societarie impegnate nei servizi ambientali, la situazione di Viterbo sembra essere sempre più critica. Nel centro storico la raccolta differenziata porta a porta, sembra solo un parziale successo, con strade sempre più sporche e cestini sempre più pieni. Tuttavia l’aggravarsi della situazione si percepisce meglio già nella prima periferia, dove i cassonetti strapieni sono diventati una costante del paesaggio urbano e i pochi mezzi di raccolta si limitano solo a prelevare quel che fuoriesce dai cassonetti stessi. 

Forse anche per questo l’amministrazione comunale ha sentito il bisogno di attivare un nuovo servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani: è stata infatti presentata lo scorso venerdì Viterbo Ambiente  S.C.A.R.L.  Questo nuovo soggetto è un’Associazione Temporanea d’Imprese(ATI) alla quale è stato affidato il nuovo servizio di igiene urbana del Comune di Viterbo.

conferenza stampa presentazione viterbo ambiente nuova gestione raccolta rifiuti

La Viterbo Ambiente è composta dall’unione di due aziende: la CNS / Cosp Tecno Service e la Gesenu S.p.A. Questi’ultima è una società per azioni a capitale misto pubblico-privato fondata nel 1980 tra il Comune di Perugia (45%) ed il Gruppo Sorain Cecchini (55%), può vantare oggi 30 anni di attività. Alla sensibilità ambientale tipica del settore pubblico Gesenu ha saputo associare lo spirito di iniziativa e la ricerca del risultato proprie dell’impresa privata, in un modello vincente, che recentemente, con la riforma dei Servizi Pubblici Locali, ha avuto grande diffusione e ha favorito la liberalizzazione e la privatizzazione del mercato.

Gesenu nei suoi trent’anni di attività si è contraddistinta per la  copertura totale del ciclo dei rifiuti: spazzamento, raccolta, trasporto e destinazione finale e per il sistema di trattamento finale caratterizzato dal fatto di essere, da sempre, un “Sistema Integrato Chiuso” che va dalla selezione automatica, al riciclaggio di ferro, al mangime zootecnico, alla pasta di carta, alla plastica e al compost, fino all’incenerimento dei sovvalli con recupero di energia termica.

CNS è invece un’impresa moderna, capace di seguire e, spesso, anticipare le tendenze di un mercato che chiede competenza, efficienza e contenimento dei costi. CNS si rivolge ai committenti pubblici e privati in qualità di soggetto partner nella ricerca di soluzioni e metodologie operative flessibili, ritagliate sulle reali esigenze dell’utenza e supportate da tecnologia all’avanguardia. Tra le oltre 200 cooperative associate, il CNS ha incaricato l’azienda Cosp Tecno Service che, con i sui 35 anni di storia, ha maturato esperienza e professionalità tali da farne una delle prime realtà italiane nel settore dei servizi integrati come pulizie civili, industriali e sanitarie, gestione servizi di igiene urbana e smaltimento rifiuti, logistica industriale.

La mission aziencartellone manifesto viterbo ambiente nuova gestione raccolta rifiuti solidi ulrbanidale di Viterbo Ambiente è quella di garantire servizi qualitativamente ed economicamente validi e di svolgere la propria attività perseguendo quei valori di responsabilità sociale, attenzione all’ambiente e di efficienza economica che ne costituiscono il fondamento, contando continuamente sull’apporto dei suoi dipendenti e sul dialogo partecipativo con tutti i cittadini.

La Viterbo Ambiente si pone molteplici obiettivi per migliorare la qualità del servizio di Igiene Urbana del Comune di Viterbo. La nuova società provvederà alla completa riorganizzazione e miglioramento dell’intero sistema di raccolta, in particolare uno dei progetti più importanti per la Città, previsti dal bando, è l’estensione della  servizio di Durata dell’Appalto: 6 Anni; Valore dell’appalto: € 8.300.000,00/anno (comprensivo degli oneri di smaltimento) ; Abitanti serviti: 65.000 abitanti. Il Parco Mezzi sarà costituito da: 70 mezzi nuovi di fabbrica di cui gran parte a basso impatto ambientale (alimentazione bifuel). Installazione di 6.000 tra bidoni e Cassonetti di varie dimensioni. Consegna di 20.000 mastelli domestici per la raccolta “porta a porta”.



Il servizio di Raccolta Differenziata prevede, in unità abitative fino a quattro famiglie, la consegna ad ognuna di un kit di mastelli e buste differenziate, mentre per  unità abitative superiori verranno installati dei bidoni condominiali dedicati. Le tipologie di raccolta differenziata previste sono: Carta e Cartone; Vetro; Plastica, Alluminio e Acciaio e Indifferenziato.

Sarà inoltre attivato un numero verde a disposizione della cittadinanza per qualsiasi tipo di informazione, in particolare per conoscere le  modalità di smaltimento di rifiuti inquinanti e speciali e per il servizio di ritiro di materiali ingombranti. La sede della Viterbo Ambiente Scarl sarà collocata nel nuovo sito posto in località Fornaci, più precisamente, in Strada Lemme, c/o Località Le Fornaci 01100 - VITERBO (VT) - Tel. 0761/360619 – Fax. 0761/360619.



Simone Casavecchia


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...