Roma ultime news www.UnoNotizie.it - Una battaglia, l'ennesima, quella dell’ultraottantenne Marco Pannella giunto, per la prima volta il 16 dicembre, al settimo giorno di digiuno totale (fame e sete) nella sua battaglia per l’amnistia e il diritto di voto dei carcerati.

Il leader dei Radicali ha accettato il ricovero in una struttura ospedaliera ma corre comunque gravi rischi. A confermarlo  anche oggi il bollettino emesso dai medici che lo hanno in cura.

Nonostante l’allarme ripetuto Pannella va avanti nella sua protesta nonviolenta (lo ha ripetuto anche questa sera: «continuo assolutamente lo sciopero totale»), nell’attesa - come ha riferito Rita Bernardini - che dalle istituzioni giunga qualche elemento concreto. E sempre la parlamentare radicale eletta nelle file del Pd si è fatta portavoce delle preoccupazioni dei medici: se non interrompe il digiuno totale, Pannella ha davanti a sé solo poche ore (di vita). 

Una situazione che allarma la politica, scesa in campo per manifestare solidarietà al leader radicale e anche per rimproverarlo. Con l’invito anche alle istituzioni e al governo in particolare, di dare risposte alle richieste di Pannella. Ignazio Marino del Pd, forte della sue esperienza di medico, ha pregato Pannella di reidratarsi paventando il rischio della dialisi.

L'atteggiamento è trasversale come dimostrano le parole di
Melania Rizzoli, deputata del Pdl: "Intendo esprime tutto il mio dolore e tutta la mia preoccupazione per lo stato di salute nel quale versa Marco Pannella. Questa mattina alle 8 sono andata in ospedale ma il personale che lo sta curando, con fermezza e gentilezza, mi ha comunicato che le condizioni generali di Marco, giunto al settimo giorno di digiuno assoluto per protestare per le condizioni dei detenuti nelle carceri del nostro Paese, destano grandissima preoccupazione e che una emozione potrebbe essergli fatale. Come medico e come parlamentare mi associo all'appello di Pannella affinché possano venire meno i motivi della protesta che ne sta compromettendo la vita".

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...