Viterbo ultime news www.UnoNotizie.it -Rossella De Paola, componente della direzione regionale del Partito democratico, interviene sulla raccolta delle firme necessarie a presentare le candidature per le elezioni primarie regionali e nazionali.

“All’atto dell’approvazione delle candidature – dice la De Paola - il presidente della commissione di garanzia provinciale Angeletti, giustamente non ha detto quale candidato ha ottenuto più firme e quale meno. Poche ore dopo – prosegue – è apparso un comunicato in cui Alessandro Mazzoli ha sbandierato ai quattro venti di aver raccolto 400 firme.

Affinché ci sia una reale competizione basata sulla forza delle idee e non degli apparati è indispensabile che a tutti i candidati vengano offerte pari chance. Il fattore tempo è determinante – sottolinea la De Paola - e lo è ancor di più per i candidati meno noti.

Rossella De Paola, componente della direzione regionale del Partito democratico, interviene sulla raccolta delle firme necessarie a presentare le candidature per le elezioni primarie regionali e nazionali.

All’atto dell’approvazione delle candidature – dice la De Paola - il presidente della commissione di garanzia provinciale Angeletti, giustamente non ha detto quale candidato ha ottenuto più firme e quale meno. Poche ore dopo – prosegue – è apparso un comunicato in cui Alessandro Mazzoli ha sbandierato ai quattro venti di aver raccolto 400 firme.

In queste primarie il tempo è risicatissimo. E l’equità dei punti di partenza è quanto aveva inteso indicare il presidente della commissione di garanzia nel non divulgare il numero delle firme raccolte a sostegno di ciascun candidato, tanto più che tali firme non sono certo questione dirimente ai fini dell’esito elettorale, poiché esse sono state messe insieme, come da regolamento, solo tra i tesserati, mentre le primarie saranno aperte anche ai non tesserati.

Inoltre – prosegue l’esponente del Pd - di firme ne occorrevano 120, per cui è probabile che gli altri candidati si siano fermati al numero necessario, non sentendo la necessità dell’ostentazione. Non si capisce – conclude la De Paola - l’esibizione muscolare del candidato Mazzoli, al quale certo non manca visibilità per i suoi trascorsi politici.

Una caduta di stile che danneggia il percorso, seppur brevissimo, di queste primarie ed è una mancanza di rispetto verso l’organismo commissione di garanzia ed il suo presidente. Buone primarie a tutti.”



Silvano Olmi

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...