Firenze, ultime news Toscana - www.UnoNotizie.it - La Giunta provinciale di Firenze ha approvato il nuovo piano di protezione civile della Provincia di Firenze. L’assessore Stefano Giorgetti, in una delle prossime sedute, illustrerà i dettagli del Piano al Consiglio provinciale di Firenze per chiederne l’adozione.

Il documento, secondo quanto riferito dall’Assessorato alla protezione civile, costituisce un significativo passo in avanti nella tutela dei cittadini e recepisce le ultime importanti pianificazioni derivanti dalle numerose collaborazioni con il sistema sanitario, con il sistema di protezione ambientale, con la Prefettura ed altri organi dello Stato come, ad esempio, il piano che prevede un meccanismo di intervento per proteggere il patrimonio museale in caso di esondazione dell’Arno.

La Protezione Civile provinciale di Firenze sta lavorando con il gruppo Ferrovie dello Stato per implementare il modello organizzativo, previsto da un protocollo d’intesa, da attuare in caso si verifichino criticità in ambito ferroviario.

Il Piano che andrà all’approvazione del Consiglio provinciale recepisce anche la pianificazione per la gestione degli interventi di assistenza agli utenti in ambito autostradale. Si tratta di un accordo sottoscritto tra Provincia di Firenze, Prefettura di Firenze, Polizia Stradale e Società Autostrade nel cui contesto sono definite le procedure operative condivise e le modalità di comunicazione integrata e di pianificazione sinergica.

Il documento approvato dalla Giunta provinciale di Firenze contiene anche il piano di “messa in sicurezza persone non autosufficienti in caso di maxi emergenza” che è stato elaborato dalla Direzione Difesa del Suolo e Protezione Civile, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria di Firenze e con l’Azienda Sanitaria di Empoli. Quest’ultimo piano, che ha avuto riconoscimenti a livello nazionale, è frutto di un censimento, di un’opera di georeferenziazione e di uno studio di strategie di soccorso dei cittadini svantaggiati, con particolare riferimento a quei soggetti detentori di apparecchiature elettromedicali a domicilio.

Di particolare importanza la pianificazione dei rischi con conseguenze ambientali, derivante dall’accordo fra Provincia di Firenze ed ARPAT – Dipartimento provinciale di Firenze, successivamente allargato ai Dipartimenti di Prato e Pistoia, primo esempio di pianificazione di emergenza di area vasta.

Altra importante novità le procedure che definiscono, in collaborazione con l’URP della Provincia di Firenze, le modalità con le quali la Sala operativa provinciale informa cittadini ed enti, utilizzando così la comunicazione multi-canale (web, Facebook, Twitter) come strumento di gestione delle emergenze.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...

Mega-antenna vicina alla storica Basilica della Quercia a Viterbo

Uno scempio contro il paesaggio di Viterbo e i suoi pregevoli monumenti, e un rischio per la...