“Le dichiarazioni nelle quali si minaccia l’intervento delle forze dell’ordine nelle facoltà occupate, sono vergognose. Di fronte a una mobilitazione così estesa e radicata che dichiara la propria indisponibilità ad accettare gli ennesimi tagli alle università e al diritto allo studio, controbbattere con lo spauracchio della pura e semplice repressione è un atto intimidatorio inaccettabile”. Lo afferma in una nota Peppe Mariani, Presidente della Commissione regionale lavoro politiche sociali e giovanili e consigliere regionale dei Verdi.

 

“Inaccettabile non solo per chi in un paese democratico esercita il diritto di dissentire, ma anche per chi come noi ricopre cariche istituzionali e amministrative e si preoccupa della coesione sociale e della capacità di dialogo - aggiunge Mariani - Ma soprattutto sono dichiarazioni che, mentre mostrano il volto autoritario e violento del governo, tentano di nascondere la debolezza dei suoi provvedimenti: i tagli indiscriminati all’istruzione sono la dimostrazione più eclatante di una visione gretta della società e dell’economia”.

“Il solo ritenere che le strutture deputate alla formazione siano da annoverare tra gli sprechi, che i giovani siano passivi utenti di un servizio dequalificato, ci consegna, più che un’idea di sviluppo, la certezza di un vicolo cieco - termina Mariani - Hanno ragione gli studenti che in questi giorni stanno scendendo in piazza in tutta Italia a non voler accettare un futuro che non riconosce il loro valore, le loro competenze e la loro voglia di protagonismo. I tantissimi che protestano contro la legge 133 sono giovani che si sentono disprezzati, umiliati e derubricati a problema di ordine pubblico. Dalle loro parole invece emerge un monito e un insegnamento per tutti, politici e società civile che per anni li hanno dimenticati e condannati ad una precarietà senza via d’uscita. Oggi i loro interessi sono i nostri, come del resto quelli dell'intera società”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...