India, caso Marò, ultime notizie Roma - www.Unonotizie.it
- Nonostante le obiezioni della difesa che si occupa dei due marò, ma anche dalle stesse autorità italiane, la Corte Suprema dell’India ha affidato il caso alla polizia anti-terrorismo nazionale (Nia) così le indagini sul caso esploso attorno a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone,accusati di duplice omicidio, si tinge sempre più di scontro anche tra l'opinione pubblica dei due Paesi.

Il 16 aprile scorso il governo italiano aveva depositato una memoria nella quale eccepiva la mancanza di giurisdizione sul caso da parte della stessa polizia anti-terrorismo.


Così era stato contestato il riferimento, contenuto nella relazione preliminare stilata dalla Nia, a una legge del 2002 che in materia marittima prevede la pena di morte per atti di terrorismo o di pirateria coinvolgenti navi battenti la bandiera indiana.

L'Italia dunque aveva reclamato chiedendo l’eliminazione del riferimento dal testo e la conseguente attribuzione dell’inchiesta alla comune polizia criminale (Cbi).

Questa mattina, però, tutte le richieste sono state respinte. La Corte Suprema dell’India ha ordinato alla polizia anti-terrorismo non soltanto di mantenere la titolarità delle indagini, ma altresì di "completarle speditamente".

I giudici indiani hanno, inoltre, ribadito che la competenza esclusiva a giudicare i due militari italiani rimarrà alla Patiala House Court di Nuova D
elhi, lo speciale collegio istituito ad hoc inseguito allo scontro a fuoco al largo delle coste del Kerala.

La pronuncia sulle richieste era inizialmente attesa per la giornata di ieri, ma successivamente è stata rinviata di 24 ore per l’assenza dall’aula del procuratore generale.

Le possibilità quanto meno teoriche che la pena capitale sia inflitta ai marò, qualora riconosciuti colpevoli dell’uccisione dei due pescatori, contrasta con il solenne impegno in senso opposto, assunto personalmente qualche settimana fa dal premier asiatico Manmoan Singh con l'attuale presidente del Consiglio italiano Mario Monti.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...