Su Internet è grande l'attesa per un'eruzione del vulcano Marsili, ma l'evento è improbabile, ultime notizie Roma - Il Marsili è un vulcano sottomarino del Tirreno meridionale, pressoché equidistante dalle coste della Calabria, della Sicilia e della Campania e a 70 km dalle Eolie. E' anche uno dei vulcani più estesi d'Europa con i suoi 70 km di lunghezza e 30 km di larghezza (pari a 2.100 chilometri quadrati di superficie). Un gigante sommerso da anni al centro dell'attenzione, di recente soprattutto di internet e dei social network, dove impazzano allarmismi dei più vari circa una sua possibile eruzione. Gli esperti dell'Istituto nazionale geofisica e vulcanologia (Ingv), però, gettano acqua sul fuoco: l'evento è improbabile e l'allarme "non ha alcun supporto scientifico".

"Un'eruzione è improbabile", e "tutto quello che sta girando in rete non ha alcun supporto scientifico". Così Giuseppe D'Anna, vulcanologo dell'Ingv, interpellato dall'agenzia Dire.
Certo, spiega D'Anna, "non sappiamo cosa sta facendo" il vulcano, perché "il Marsili non è l'Etna": essendo sommerso tutte le operazioni si complicano e diventano molto costose. "E' da anni che spingiamo affinchè venga monitorato, ma nessuno si è mai curato di questo- spiega l'esperto- noi abbiamo fatto solo due campagne e non abbiamo strumenti sul vulcano". Infatti, per il monitoraggio di un vulcano sottomarino, "ci vogliono 10 volte gli investimenti rispetto a uno a terra" e questo vulcano "è più esteso dell'Etna, è su ben 70 km di lunghezza- precisa D'Anna- non è un punto fisico".

Ma quali conseguenze avrebbe una possibile eruzione del Marsili? "La possibilità di tsunami in corpi sottomarini c'è sempre, ma non perchè è un vulcano- spiega Giuseppe D'Anna, vulcanologo dell'Ingv- basti ricordare quello che è successo nel 2000 a Stromboli: si è staccato dal materiale dalla parte subaerea e un corpo di materiale franoso ha provocato l'onda anomala". Quindi, "non è peregrina l'idea di uno tsunami, ma l'origine principale non può essere addebitata a un'eruzione, ma magari ad una frana- rileva il vulcanologo- ci sono molte instabilità lungo le coste italiane, non è solo un problema vulcanico".

Ma non c'è solo da spaventarsi pensando al Marsili: il vulcano sottomarino sarebbe anche una possibile fonte geotermica. "c'è una società, la Eurobuilding che ha una concessione esplorativa in esclusiva per lo sfruttamento geotermico del vulcano- conclude D'Anna- ma da qui a dire quanta energia sia possibile tirare fuori, come e quando farlo, ce ne passa: sono solo valutazioni solo teoriche".

Intanto,in un altro grande tra i vulcani delle Eolie, lo Stromboli, è in corso una vivace attività, ma non pericolosa, con colate laviche ed eruzioni.


Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

PALAZZO E VILLA FARNESE A CAPRAROLA, COSA VEDERE, VISITE GUIDATE ED INFO

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...