Lo sciopero generale di quattro ore proclamato a livello nazionale, nel Lazio si svolgerà il 13 di novembre, ultime news Tuscia - A Viterbo è stato organizzato un presidio a P.zza della Repubblica dalle ore 9,30 alle ore 12,30. Le ragioni di questo sciopero sono quelle già annunciate a livello nazionale,  per la non condivisione di alcuni punti della  legge di stabilità ancora in discussione in Parlamento.

Riteniamo che l’aumento dei salari attraverso il cuneo fiscale   sia ininfluente e non aiuti i consumi, così come la mancata indicizzazione delle pensioni, il blocco della contrattazione del P.I. fino al 2017, ci danno l’idea che non c’è la vera percezione, da parte di chi governa, della reale difficoltà  che molti Italiani stanno vivendo. L’eliminazione dell’IMU, rinominata Trise, ci è sembrata più uno scaricare responsabilità sugli Enti Locali dai quali dipenderà   il peso e le ricadute reali  di questa tassa sui cittadini.

Dobbiamo aggiungere  un altro elemento di grande difficoltà, per quanto riguarda la Cassa Integrazione in Deroga, ossia i mancati trasferimenti alle Regioni per il 2013  di 330 milioni da parte del Governo.  Per quanto riguarda la Regione Lazio, le persone  interessate   che non  avrebbero più  un sostegno economico e quindi licenziate, sono circa 38 mila,  nel viterbese sono oltre 2 mila e se aggiungiamo la mobilità in deroga arriviamo abbondantemente oltre le 3 mila unità.

Ci sembra del tutto evidente, come abbiamo più volte sostenuto, le risorse vanno recuperate dove sono:   
-  sulle rendite finanziarie con l’aumento della tassazione al 22%,   
-  sui redditi e pensioni più alti,
-  nel taglio ai costi della politica e intervenendo sugli sprechi della Pubblica Amministrazione,   
-  la riduzione  delle società partecipate e  agendo sul numero dei  componenti dei consigli di    
   amministrazione,
sulla riduzione del numero dei  membri degli organi elettivi ed esecutivi, con riduzione di incarichi di nomina politica,  
tagli consulenze esterne alla Pubblica Amministrazione,

Riteniamo indispensabile per l’equità  e la  legalità, che sia affrontato il tema in modo serio della evasione fiscale e l’impiego di queste risorse per diminuire tasse a lavoratori e pensionati.


CGIL - Miranda Perinelli
CISL - Rosita Pelecca
UIL -  Giancarlo Turchetti

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

VITERBO: CAMMINANDO DAL RESPOGLIO ALLA QUERCIA UTILIZZANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 2 giugno gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

DMO Expo Tuscia press tour a Viterbo, Montefiascone e Bolsena

Continuano a pieno ritmo le attività della DMO Expo Tuscia. Dopo gli appuntamenti al TTG/Rimini...

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...