Esplorazioni petrolifere in Italia: necessario informare i cittadini, ultime news Roma -
Si è svolta il 13 novembre, a Roma nella sede del ministero dello Sviluppo Economico, una riunione per esaminare gli aspetti relativi alla informazione sulle attività di esplorazione petrolifera. Il ministero ha confermato  la volontà  di implementare e adeguare il progetto ViDEPI, visibilità dei dati relativi all’esplorazione petrolifera in Italia http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/videpi/ e sono state tracciate le fasi di questa implementazione.

Alla riunione era presente, fra gli altri, il vice presidente del Consiglio Nazionale Geologi il quale, a nome del Consiglio nazionale dei Geologi, ha potuto affermare: “la questione della disinformazione, spesso faziosa oltre che interessata, è questione dominante in Italia in ogni campo. E’ anche noto che purtroppo essa nasce dal fatto che molti studiosi, o pseudo-tali, per più motivi sui quali mi permetto di sorvolare, sono disposti a immiserire la stessa scienza che dicono di studiare pur di arrivare ai loro obiettivi che generalmente sono preventivamente e acriticamente di contrasto a questo o quell’argomento: dall’alta velocità al petrolio, dallo sfruttamento di giacimenti di CO2 a nuovi tracciati di grandi opere infrastrutturali.

Questa cattiva informazione deve essere contrastata, i modi possono essere vari ma tutti però devono partire dal presupposto che va creata una informazione corretta, trasparente e possibilmente continua. La questione quindi è prima di tutto culturale. In questo quadro il progetto ViDEPI è certamente il primo tassello ma occorre che enti, autorevoli, realmente terzi rispetto al problema ma anche nei confronti della pubblica opinione trovino il modo di informare i cittadini e le istituzioni pubbliche dello stato dell’arte, delle problematiche aperte, di quello che realmente avviene nel caso specifico quando si studia un permesso di ricerca petrolifera e dopo, in regime di concessione e sfruttamento.

Con l’unico scopo di far maturare nel pubblico una conoscenza altrimenti monca e quindi soggetta a venire manipolata dall’imbonitore di turno. E, allargando l’orizzonte, ciò deve avvenire per il bene della collettività, della scienza e della verità. Non possono esservi altri riferimenti”.  Questa la posizione e l’indirizzo che il Consiglio Nazionale porta all’attenzione del Governo e del Parlamento in ogni sede deputata.

Fonte: ufficio stampa Consiglio nazionale Geologi

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...