Autostrada Tirrenica, ultime notizie Tarquinia - La mozione discussa dall’assemblea del comitato per il diritto alla Mobilità di Tarquinia il 23 Gennaio 2014 ed approvata all’unanimità dai presenti e votanti è stata inviata a tutte le istituzioni del territorio Regione, Provincia e Comune di Tarquinia poiché facciano proprie le richieste dei cittadini che si battono per il diritto alla mobilità sancito dalla costituzione e dalla carta dei diritti dell’unione Europea.
Considerato che il progetto SAT per il Lotto 6A non prevede la realizzazione di idonee strade parallele all’asse autostradale altro non fa che prevedere interconnessioni della viabilità esistente, costituita per lo più da strade interpoderali (con un’ampiezza totale di 4 metri), comunali e provinciali, per le quali sembrano previsti solo piccoli interventi di adeguamento, che non basteranno ad assorbire tutto il traffico locale, dei mezzi pesanti e dei mezzi agricoli, e a garantire un adeguato standard di sicurezza.
Preso atto che nel lotto 6A il ponte sul fiume Mignone e le relative complanari non erano state previste. Solo oggi, ed in via non ufficiale, la SAT, ha fatto proprie le osservazioni/proposte dei comitati cittadini relative alle infrastrutture mancanti.  Nel tentativo di porre rimedio alle deliberate carenze di progettazione (per risparmiare sulle infrastrutture da realizzare) ha proposto finalmente una viabilità integrativa al lotto 6A, ma finanziata con il lotto 6B che verrà quindi realizzata solamente con il tratto successivo (Tarquinia-Pescia romana).
E’ indispensabile l’intervento immediato da parte di tutte le istituzioni che rappresentano il territorio e pretendere da SAT:
 
La pubblicazione immediata del crono programma dei lavori, con maggior riguardo per le zone del tracciato in prossimità del Fiume Mignone, (Farnesiana, Montericcio, Pantano, Pian degli Organi, Pian Boaro)
 
Di realizzare idonee strade complanari, adeguate al transito dei mezzi agricoli. La sezione adatta è la Tipo F2, dove le corsie larghe mt 3.25 e le banchine di mt 1.00 permettono il passaggio in sicurezza di veicoli di ogni categoria in entrambi i sensi di marcia con limite di velocità a 50 km /h;

Di realizzare un ponte sul Fiume Mignone sostitutivo e le relative complanari prima del completamento dei lavori del lotto 6A e comunque prima della chiusura di tutti gli accessi in prossimità dell'attuale ponte (strada vicinale del Melledra, in località Farnesiana; località Pian Boaro, località Pantano ecc)

Di riconoscere un danno, e quindi un indennizzo, anche a tutti i residenti, alle aziende agricole ed agrituristiche, che non sono stati espropriati ma che possono dimostrare di aver ricevuto un danno dall’infrastruttura realizzata sulla SS Aurelia, sottratta al suo utilizzo pubblico.

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

San Pellegrino in Fiore, eventi a Viterbo Sotterranea

San Pellegrino in Fiore, domenica a Viterbo SotterraneaDomenica in programma visite guidate alla...

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...