Assistiamo ancora al fenomeno dei blocchi di ghiaccio che cadono dal cielo, ultime notizie mistero ambiente -
L'ultimo è accaduto a Sud dell'Argentina l'altra settimana, nessun danno alle persone. Questi blocchi che cadono dal cielo si chiamano megacriometeore, e ad aggi ancora non è stata formulata una spiegazione convincente. Questi blocchi di ghiaccio, grandi a volte più dei palloni da rugby, cadono a terra anche quando il cielo è sereno. Il più grande cadde in Brasile nel 2000 e pesava 320 Kg. Anche nel territorio Croato dell’Istria è stato registrato un fenomeno analogo.

Improvvisamente, con cielo libero da nubi, il 26 settembre 2012 alle ore 18.20, un bolide di ghiaccio del peso di circa 300 Kg è precipitato nel giardino pubblico a circa 10 metri dalle abitazioni civili. Per fortuna senza arrecare danni a cose e persone. E' questo un fenomeno che gli esperti ci dicono già presente nell'antichità, ma che da qualche decennio è diventato sempre più intenso. Negli anni tra il 1999 e il 2001 ci fu un vero bombardamento di questi bolidi di ghiaccio che interessò quasi tutti i continenti.

In Italia tra gennaio e febbraio del 2000 caddero 400 blocchi di ghiaccio. Allora, come oggi, le supposizioni furono le più svariate: dal ghiaccio dei WC degli aerei, al ghiaccio sulle ali degli stessi, dagli UFO alle scie chimiche, ecc. ecc. Nessuna delle quali, ovviamente, è stata convincente. Le risposte secondo i climatologi stanno nella meteorologia.

La spiegazione più plausibile potrebbe essere quella del riscaldamento globale: le masse di aria calda, sempre più preponderanti, spostandosi sempre più in alto nella troposfera potrebbero interagire con la stratosfera e a quelle quote il mix di umidità e temperature molto fredde permetterebbe la
formazione di questi anomali blocchi di ghiaccio che poi precipiterebbero a terra. Quindi se questa è la spiegazione al momento più accreditata, in futuro dovremmo uscire da casa con ombrelli speciali a prova di megacriometeore.

di Gabriele La Malfa
www.accademiakronos.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...