La folla di “fantasmi” si è addentrata nel mercato del borgo Sant’Antonio.

 

A Porta Capuana, circa 1000 anziane e anziani, lenzuoli bianchi e maschere da fantasma, arrivati in gruppi per tutta la mattina dai Comuni della provincia, nonostante strade e autostrada disastrate dalla pioggia della notte, e dalle 10 municipalità di Napoli per dare vita al al girotondo in piazza dei pensionati-fantasma organizzato dallo Spi Cgil provinciale di Napoli guidato da Franco D’Angelo, con le Leghe territoriali: una iniziativa forte e altamente simbolica per riaffermare le rivendicazioni del Sindacato Pensionati nei confronti del Governo:

 

·         più reddito a lavoratori e pensionati

·         concrete risposte alle persone non autosufficienti

·         più servizi sociali e sanitari

·         misure efficaci per combattere il caro-vita e il caro-prezzi

·         politiche di contrasto all’emarginazione

·         più sicurezza e legalità

·         impegno contro razzismo e intolleranza

·         finanziamento e sostegno agli Enti Locali

 

Con il “girotondo in piazza dei pensionati fantasma” lo Spi di Napoli ha voluto, inoltre, sollecitare i livelli territoriali delle altre due organizzazioni sindacali dei pensionati, Fnp-Cisl e Uilp-Uil per promuovere insieme con lo Spi-Cgil una grande giornata nazionale di mobilitazione sui problemi e le rivendicazioni degli anziani.   

 

Nulla, dunque, neanche le strade disastrate e l’autostrada in difficoltà per le “solite” voragini dopo l’acqua ha fermato i militanti dello Spi partenopeo che, come ha scherzosamente esclamato al megafono Franco D’Angelo “sono riusciti a far scoppiare il sole: perché avere in tasca la tessera dello Spi Cgil porta fortuna e allunga la vita!” ha affermato il segretario, soddisfatto per la riuscita della manifestazione e circondato dai tantissimi “pensionati-fantasmi”.  

 

Perché Porta Capuana? Perché è la porta più antica di Napoli, fine ‘400, una torre dell’arco di nome Virtù e l’altra Onore ed “E’ bello – racconta e sorride Franco D’Angelo – far passare il girotondo di pensionate e pensionati proprio da lì, l’autorevolezza e la storia degli anziani, sotto quest’arco nel cuore di Napoli, che pulsa e racconta di genti e terre e musiche e parole di mille colori e sfumature. Qui c’è Castel Capuano, il più antico maniero della città – metà del 1100 – e antico Tribunale; qui nel ‘900, fra le due guerra, sorse il Quartiere Latino, dove pittori e intellettuali si riunivano per discutere, dipingere, allestire mostre collettive.

 

 

Mentre si aspetta che man mano arrivano pullman e auto con le delegazioni, due artisti di strada – nomi d’arte “Giorgio il violino” e “Ciccio la chitarra”- di etnia Rom allietano i presenti con le loro canzoni popolari tradizionali e le classiche del repertorio napoletano: un modo di Spi Napoli, creativo e molto apprezzato anche questo, per agire concretamente l’integrazione e la multiculturalità.

 

“NON FANTASMI, SIAMO VERI, SIAMO PIENI DI PENSIERI: SICUREZZA, CAROVITA, LA PENSIONE E’ GIA’ FINITA!” lo slogan che accompagna i girotondi.

Oltre la Porta Capuana, passano cortei di studenti: incuriositi guardano i fantasmi che ‘giocano al girotondo’; allora si avvicinano un po’, scrutano  cartelloni tendono l’orecchio alle parole d’ordine e appena riescono a capire sorridono e applaudono agli anziani, che dall’altra parte rispondono al solidale abbraccio con altrettante battute di mani e saluti festosi... 

 

Poi le lunghe catene di “fantasmi” si addentrano nel mercato del borgo Sant’Antonio che costeggia la Porta. I passanti mostrano prima un po’ di stupore, poi curiosità; poi leggono i cartelli dei “fantasmi-sandwiches”, i volantini distribuiti a migliaia, pongono domande esprimono preoccupazioni, i militanti dello Spi napoletano rispondono spiegano e allora nonni coi nipotini, massaie coi carrelli della spesa, pensionati che camminano in fretta a sbrigare faccende per tutta la famiglia dicono che “sì, la vita costa cara e non ce la si fa a tirare avanti, specialmente noi anziani, perciò bravo il Sindacato Pensionati della Cgil che si fa sentire e viene in piazza!”.

 

Una volta tanto, anche i media li hanno visti, gli anziani, che di solito “fanno notizia” per la cronaca nera: al girotondo bianco dei pensionati-fantasma c’erano “La Repubblica”, con Riccardo Siano; la Rai di Napoli con Gilli Castellano e gli operatori di ripresa; Teresa Pinto de “Il Roma”; “Unonotizie.it”.

Sono stati intervistati Alessandro Forgione e Anna Brandi, per tutti Nanà: e in tondo, intorno, Rosa Cimmino e Rita Esposito, con grandi cartelloni che dicono: “La Card per gli anziani: un film già visto…”. Eh sì, la carta che il governo Berlusconi regala agli anziani per fare la spesa alimentare al popolo dello Spi ricorda tanto la “tessera annonaria”. E poi, più un’elemosina che il diritto a vivere una vita dignitosa, come merita chi ha lavorato tutta la vita… 

In un angolo all’ombra, un pochino appartato dal frastuono della piazza, lungo il filo del telefono arriva da Roma Giorgio Sbordoni della redazione di RADIOARTICOLO1, la radio web della Cgil nazionale, che manda in diretta il girotondo: fa tante domande, Giorgio, e si fa raccontare…              

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...