Grenpeace protesta alla finale di Champions League, ultime notizie ambiente - A pochi minuti dal fischio d’inizio della finale di Champions League a Lisbona, un gruppo di attivisti di Greenpeace Gran Bretagna è stato bloccato sul tetto dello stadio, prima di poter esporre uno striscione di protesta contro Gazprom, colosso russo del petrolio e sponsor della competizione UEFA.

Dieci attivisti erano penetrati tre giorni fa nello stadio, vivendo in un condotto di cemento, per poter realizzare questa impresa. Il loro piano era di esporre uno striscione di 50 metri quadri con il messaggio “Stop Gazprom - #SaveTheArctic”.

Il colosso di stato Gazprom è sponsor ufficiale della competizione, con un accordo del valore di 160 milioni di euro per tre anni. La compagnia è in prima fila nella corsa al petrolio artico che rischia di danneggiare una regione incontaminata e contribuire ai cambiamenti climatici.

«Abbiamo provato a esporre uno striscione perché sapevamo che i capi di Gazprom erano in tribuna. Gazprom ha pagato milioni di dollari per avere il proprio logo in uno dei maggiori eventi sportivi al mondo. Vogliono convincerci che sono una compagnia normale, ma non lo sono.

Il loro programma di trivellazione in Artico minaccia una regione incontaminata e il clima mondiale. Ecco il motivo della nostra protesta, la UEFA dovrebbe cancellare il contratto con Gazprom» afferma Andrea Pinchera, direttore comunicazione di Greenpeace Italia.

Per saperne di più: www.savethearctic.org

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Il libro di Antonello Durante aiuta a comprendere il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...