È stato approvato il progetto europeo More for Energy, nel quadro del Programma Interreg IVC. Il progetto che vede l’Assessorato Ambiente e Cooperazione tra i Popoli come partner, grazie alle politiche innovative messe in campo in materia di fonti rinnovabili dalla Regione.
 
“L’obiettivo principale di questo progetto è quello di rafforzare la capacità di agire in maniera strategica da parte delle regioni in materia di fonti rinnovabili ed efficienza, cosa che avverrà attraverso lo scambio delle migliori prassi esistenti e lo sviluppo comune di strumenti integrati, per il monitoraggio degli effetti delle strategie regionali volte alla sostenibilità energetica. – afferma Filiberto Zaratti, Assessore all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli della Regione Lazio – I partner del progetto sono 12, tra cui figurano sia regioni, sia enti locali che sono stati selezionati sulla base dell’esperienza in materia di politiche energetiche sostenibili e la Regione Lazio è tra questi soggetti, grazie alla conoscenza acquisita in materia di utilizzo e promozione delle fonti rinnovabili”.
 
“La Regione Lazio fa parte del gruppo dei soggetti con maggiore esperienza e nell’ambito del progetto fornirà assistenza tecnica alle regioni meno esperte. Con il trasferimento di know-how e attraverso una revisione paritaria, saranno sottoposte le attuali politiche regionali ai diversi esperti che hanno contribuito a creare le migliori strategie europee in materia di rinnovabili ed efficienza energetica, aiutando le regioni più svantaggiate a recuperare i gap in materia di rinnovabili. Il progetto More for Energy è il terzo progetto comunitario in materia di sostenibilità energetica cui partecipa l’Assessorato Ambiente e pone il Lazio come regione leader a livello nazionale in questo settore”.
 
More for Energy ha la durata di tre anni e si aprirà con un incontro tra partner nella città svedese di Lulea (nella regione nord di Norbotten) il prossimo 19 Novembre. Il budget totale del progetto è di 1.3 milioni di euro, di cui 104 mila euro saranno percepiti dalla Regione Lazio, con un cofinanziamento del 25% dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...