Ultime news truffa carne chianina - UnoNotizie.it - “Alla crisi dei consumi, alla campagna denigratoria contro le carni e gli allevamenti, oggi si aggiunge il danno di una truffa che, operata da pochi, rischia di far pagare il conto ai molti allevatori onesti che stanno lottando duramente in questo momento per salvaguardare le loro aziende e le nostre straordinarie razze autoctone”. Questo il commento di Roberta Guarcini, direttore di Anabic, l’associazione nazionale allevatori bovini italiani, in merito all’indagine della procura della Repubblica di Perugia sulla presunta frode nel commercio dei bovini.

“Tornano sulla scena le carni bovine – ha commentato Guarcini –, oggi sulle prime pagine dei giornali e sui tg nazionali per l’ennesima truffa che, a una prima lettura, sembra colpire non solo il portafoglio del consumatore ma anche la sua salute. I lanci successivi chiariscono che i sequestri operati dai Nas di Perugia non riguardano carni infette ma certificazioni non idonee, con il solito obiettivo di spacciare animali meticci di minor valore commerciale come pregiatissima Chianina, una delle eccellenze del Made in Italy che alle qualità organolettiche e nutrizionali coniuga una storia affascinante e millenaria”. “Razza tenuta al pascolo, le fattrici con i loro vitelli al fianco allattati naturalmente – ha detto ancora il direttore di Anabic –, sulle colline e montagne dei nostri appennini; bestiame curato e rispettato che vivifica il territorio e tramanda un universo di storia, cultura e tradizioni. Attentare a questo mondo, oggi così fragile, è un crimine ancor più grande di quello riportato dai giornali e per questo Anabic si associa alle organizzazione dei consumatori che stanno da più parti chiedendo un inasprimento delle sanzioni per questo genere di reati”.

Anabic fin dal 2007, anno del primo grande scandalo della “Chianina taroccata”, ha adottato strumenti idonei a difendere le produzioni degli allevatori associati. In quell’anno, è iniziata la costituzione della Banca del Dna dei bovini iscritti al Libro genealogico. Il deposito di un campione biologico proveniente da ciascun capo iscritto è divenuto obbligatoria nel 2009 con l’approvazione da parte del ministero per le Politiche agricole del disciplinare del Libro genealogico. “Le funzioni istituzionali di questo strumento – ha concluso Guarcini –, che conta oggi campioni di oltre 250mila capi, sono quelle di consentire la verifica della parentela dei riproduttori iscritti al Libro e costituire un prezioso serbatoio di materiale genetico al servizio della selezione e, in particolare, della genomica. Oltre a queste importanti finalità, la Banca del Dna è stata già utilizzata più volte dalle autorità giudiziarie per effettuare verifiche nel corso di indagini che hanno coinvolto le nostre razze ed è uno strumento a disposizione di tutti gli enti che certificano le produzioni e svolgono attività volte alla tutela delle razze e degli allevatori”.



Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...