Il tempo in Italia dal 22 al 29  giugno 2014, ultime notizie -
Un lunedì che divide l'Italia in due. Al nord infatti correnti atlantiche determineranno situazioni di variabilità al mattino e di cieli coperti con piogge anche temporalesche a partire dal pomeriggio. Al centro e al sud l'alta pressione determinerà cieli sereni o poco nuvolosi quasi ovunque, a parte addensamenti nuvolosi più accentuati lungo la dorsale appenninica con qualche temporale pomeridiano. Lungo le coste generalmente bel tempo. I mari da poco mossi a calmi, eccetto il mar Ligure e l'alto Adriatico dove invece risulteranno da poco mossi a mossi. Le temperature al nord stazionarie sia sui valori minimi che massimi, in aumento moderato invece al centro, in aumento deciso al sud.

Martedì al nord ancora instabilità decisa con ampi rasserenamenti lungo le coste al mattino e cieli coperti con acquazzoni e temporali nel pomeriggio nelle zone prealpine e alpine, le temperature sempre stazionarie. I mari generalmente poco mossi. Al centro  ancora bel tempo con temperature in lieve aumento, i mari generalmente poco mossi. Nel pomeriggio possibili addensamenti nuvolosi e qualche temporale nelle zone  più interne a ridosso dei rilievi. Anche al sud tempo bello, ma con temperature in deciso aumento e mari da poco mossi a mossi.

Mercoledì al Nord ancora tempo instabile, con piogge e temporali nelle zone più interne e con temperature in diminuzione sia sui valori minimi che massimi. In compenso lungo le coste si avranno ampie schiarite. Al centro bel tempo lungo le coste tirreniche, cielo a tratti velato invece sulle coste adriatiche, temporali sono previsti nelle zone a ridosso della dorsale appenninica. Le temperature saranno stabili e i mari generalmente poco mossi. Al sud invece bel tempo ovunque con temperature leggermente superiori alla media stagionale, i mari ancora da poco mossi a mossi.

Giovedì finalmente al nord arriva il bel tempo anche nelle zone a ridosso dell'arco alpino. Temperature nelle zone costiere in deciso aumento e i mari da poco mossi a calmi. Al centro prevarrà la variabilità, con ampie schiarite lungo le coste e cielo velato e a tratti nuvoloso nelle zone più interne. Temperature in lieve aumento, i mari generalmente poco mossi e mossi localmente. Al sud "cambia la musica": sul versante Tirrenico possibile cielo coperto con piogge, mentre sul versante Adriatico cielo variabile con ampie schiarite. Variabile anche sulle principali isole, temperature stazionarie, mari da poco mossi a localmente mossi.

Venerdì ancora al nord si registrerà una certa instabilità con cieli coperti nelle zone alpine e prealpine e con possibili temporali, un pò meglio sulle pianure dove prevarrà la variabilità. Sulle coste liguri cielo a tratti coperto o velato, ma anche sereno a tratti. I mari generalmente poco mossi. Temperature sempre stazionarie. Al centro variabile con accentuati annuvolamenti e qualche pioggia nelle zone a ridosso della dorsale appenninica, variabile sereno invece sulle coste sia adriatiche che tirreniche. Le temperature nella media stagionale. I mari generalmente poco mossi. Al sud variabile sereno quasi ovunque e temperature stazionarie. I mari da poco mossi a mossi localmente. Nel week end ( con un'attendibilità del 70% ) dovrebbe peggiorare la situazione meteo al nord e su parte del centro, con cieli a tratti coperti e piogge anche intense tra le Alpi e le Prealpi, nonché sulle pianure piemontesi e lombarde. Possibili piogge anche sulla pianura Padana. Anche al centro nelle zone più interne possibili piogge nel pomeriggio, mentre sulle coste dovrebbe prevalere la variabilità. I mari da poco mossi a mossi localmente. Le temperature in deciso calo al nord, stazionarie al centro in leggero aumento sui valori massimi al sud. Al sud deciso bel tempo sul versante tirrenico, variabile su quello adriatico.


Fonte: www.accademiakronos.it

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...