Il Coordinamento dei Comitati romani contro l’Elettrosmog, in una lettera/appello al Sindaco di Roma, Alemanno ed al Presidente del Consiglio Comunale, Pomarici, denuncia la persistente inadempienza del Consiglio Comunale nei confronti della Proposta di Delibera di Iniziativa Popolare sul Piano Regolatore delle antenne nella Capitale e sollecita l’adozione di un Regolamento capace di arginare il dilagante fenomeno di proliferazione selvaggia di impianti radioelettrici in tutto il territorio comunale. Il Coordinamento, inoltre, auspica il rilancio di adeguate ed efficaci politiche di tutela della popolazione nei confronti dell'inquinamento elettromagnetico, causato dal diffondersi di nuove tecnologie al servizio delle comunicazioni mobili (Wi-Fi, Wi-Max, Dvb-h, Umts, ecc..). A Roma si contano circa tre mila antenne di telefonia mobile, un numero esorbitante, che non trova riscontri in alcuna capitale europea, un deplorevole fenomeno che se non efficacemente affrontato e ricondotto a livelli di controllo e gestione del territorio, rischia di trasformare la città nella più vasta discarica elettromagnetica d'Europa! Si tratta di numeri che disegnano un'emergenza sanitaria ed ambientale senza precedenti, a cui è necessario contrapporre efficaci interventi di programmazione e razionalizzazione degli impianti nel territorio, nell'ottica di contenere e minimizzare l'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. Il Coordinamento, nell'ormai lontano giugno 2005, ha depositato in Campidoglio una Delibera di Iniziativa Popolare, per chiedere l'adozione di un vero e proprio Piano Regolatore delle antenne per la Capitale. La proposta è stata sottoscritta da ben 23 mila cittadini e non a caso è stata definita la più straordinaria esperienza di democrazia partecipativa mai registrata a Roma. Da allora, scaduti i sei mesi stabiliti dallo Statuto comunale per l'esame della Delibera, il Consiglio aveva l'obbligo di iscriverla agli atti e discuterla in Aula, ma in oltre tre anni di mandato non ha saputo attuare questo precetto, in un regime di inadempienza che dura, oramai, da ben 1050 giorni! Ora, dopo i silenzi della nuova Giunta, interpellata tempestivamente, per porre fine a questa indecente inerzia il Coordinamento ha avviato la "campagna di mobilitazione d'autunno", presidiando a staffetta l'Aula Giulio Cesare in ogni seduta di Consiglio comunale, per ricordare ai rappresentanti eletti in Campidoglio i loro obblighi mancati.  Il Coordinamento auspica, pertanto, che questo rinnovato appello possa scalfire l'indifferenza delle istituzioni e suscitare la necessaria attenzione sia del Primo cittadino che del massimo rappresentante del Consiglio Comunale, ma ricorda altresì che qualora l'inerzia dovesse ancora protrarsi, non esiterà a promuovere l'intervento del Prefetto, per ottenere coattivamente il rispetto delle norme e dei diritti fino ad oggi violati, che compromettono la salute e la qualità della vita dell'intera comunità di cittadini.

 

 
Giuseppe Teodoro
Coordinatore dei Comitati romani contro l'Elettrosmog 

Ass. Onlus Bambini senza radiazioni, Comunità Giovanile Annarella onlus, Comitato Bambini senza onde, C.d.Q.Portuense-Villa Bonelli, C.d.Q. “Parrocchietta”, Nuovo C.d.Q. Magliana, Comitato via dell’Imbrecciato, Comitato Schopenauer, Comitato Trullo, Comitato Elettrosmog Tuscolano, Comitato genitori Istituto Pio IX, Comitato San Giminiano, Comitato Appio Latino-Tuscolano, Comitato Case Rosse-Tiburtino, C.d.Q. Casal Bertone, Comitato per il Parco Feronia, Coordinamento Comitati e Associazioni Pietralata, Comitato Nuovo Trastevere, Comitato Bravetta, Comitato Monteverde/L.go Ravizza, Coordinamento comitati V Municipio, Comitato Settecamini, Comitato Durantini Feronio, Comitato Via Orero 59, Comitato Magnagrecia, Comitato via Feronia, Comitato Sacco Pastore, ComitatoPortuense/Bombelli/Lunati, Comitato Catacombe di Generosa, Comitato Es.s.E. Esquilino, Comitato via Nazionale, Comitato Monteverde Nuovo, Ass.ne “Viviamo Vitinia”, Comitato Grottaperfetta, Comitato Torrevecchia, Comitato Nuova Tor Vergata, Comitato Via Fani, Comitato Montecucco, Comitato Pisana 64, Coordinamento Comitati X° Municipio, Comitato Montespaccato, Comitato C.I.C. Corviale, Comitato Piazza Belotti, Comitato Garbatella, Comitato Vigneto, Ass.ne Carpe Diem, Comitato Città Giardini, Comitato Boccea, Comitato Ponte Galeria, Comitato BaraOnda, Comitato Torre Angela, Comitato contro le antenne Eur/Egeo, Comitato Poggio del Torrino, Rete Partecipativa Municipio Roma XII, Comitato Monteverde/via di Villa Panphili, Comitato via Laurenzo (Infernetto), Comitato Morena, Comitato Parco della Vittoria (Ostia), Italia Nostra, Codacons, Cittadinanzattiva, Samba, A.L.C.E, WWF Italia, V.A.S., Laut.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...

Italia Nostra, la Torre di Palidoro nella Giornata Virtuale Beni in Pericolo

La Torre di Palidoro, teatro del sacrificio di Salvo D’Acquisto entra a pieno titolo nei...

Silvia Blasi (M5S), comune di Viterbo miope: ricorso al TAR su vincolo Soprintendenza

Un anno fa circa è stato posto dalla Soprintendenza un vincolo su 1600 ettari nella zona di...

EARTH DAY 2020: NELL'ODIERNA GIORNATA DELLA TERRA. DIECI TESI E UN'APPENDICE

"Non far nulla con violenza" (Diels-Kranz, I presocratici. Testimonianze e frammenti, 10,...

GREENPEACE, CORONAVIRUS. EVITARE PANDEMIE: STOP FONDI PUBBLICI PER AGRICOLTURA INTENSIVA

ROMA, 17.04.2020 - Greenpeace, ultime news Coronavirus - Per ridurre il rischio di future...