Sala: "Sono molto contento che voi genitori ‘tutti’ dei bambini della V^ B chiariate che i vostri figli non hanno subito costrizioni dagli insegnanti ad assumere comportamenti contro il Ministro, all'interno della scuola."

“In questi giorni abbiamo visto democraticamente manifestare giovani studenti, insegnanti e genitori che si opponevano al cosiddetto Decreto Gelmini, poi diventato legge con la definitiva approvazione in Senato. La scuola di Bracciano ha avuto un’eccessiva notorietà negativa, sicuramente immeritata, e sono molto contento che voi genitori ‘tutti’ dei bambini della 5^ B della scuola primaria Tommaso Tittoni di Bracciano chiariate che i vostri figli non hanno subito costrizioni dagli insegnanti ad assumere comportamenti contro il Ministro Gelmini all'interno della scuola”. Con queste parole il Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, risponde alla lettera aperta inviatagli dai genitori della classe V^ B della scuola primaria ‘Tommaso Tittoni’, finiti al centro di numerose polemiche per una presunta recita ‘anti-Gelmini’ denunciata da alcuni Consiglieri comunali dell’opposizione.

Nella lettera inviata al Sindaco e ad altri Amministratori, i genitori lamentano come una tale notorietà abbia esposto i minori “ad un clima scolastico di tensione che mina la serenità dei bambini” e dichiarano: “I nostri figli non sono stati in alcun modo costretti dalle insegnanti ad imparare a memoria un copione anti-Gelmini, non sono state mai fatte prove per alcuna recita né alcuna recita ha mai avuto luogo. Inoltre, non è stato dato alle famiglie alcun volantino, tramite i bambini, che invitasse i genitori a partecipare al corteo di protesta  sulla riforma della scuola”.

“La vostra dichiarazione - prosegue il Sindaco - sicuramente rasserena gli animi e riconduce all’opportunità di tenere con i bambini sempre comportamenti equilibrati, che non lascino possibilità ad alcuno di strumentalizzare le questioni. E a tal proposito - prosegue - mi lascia perplesso la decisione di ricorrere addirittura alle forze dell'ordine e ai media da parte di alcuni Consiglieri comunali che, in modo eccessivamente ‘scrupoloso’, hanno ritenuto di cogliere nella questione l'occasione per avere visibilità, anziché - conclude il Primo Cittadino - approfondire la supposta strumentalizzazione interloquendo con la direzione didattica e con gli insegnanti”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...