Ultime news - UnoNotizie.it - Una crescita comprovata dal numero di sequestri. Sono 520, 200 in più rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, infatti, i documenti falsi scoperti da inizio 2015 durante i normali controlli delle guardie di confine della regione IV in Svizzera. La maggior parte di essi, 478, era contraffatta, gli altri falsificati nel contenuto o provenienti da furti in bianco, come segnalato dalla stampa del paese oltreconfine proprio in data di oggi.

Ci sono titoli di viaggio per stranieri italiani, ma anche permessi di soggiorno che, per effetto degli accordi di Schengen, conferiscono il diritto di varcare molte frontiere europee. Un altro fenomeno riguarda i documenti autentici ma non appartenenti alla persona che li usa per identificarsi: i trafficanti di esseri umani, infatti, dispongono spesso di riserve e consegnano a clandestini passaporti con foto il più possibile somiglianti.

La qualità delle contraffazioni, ha spiegato ai media elvetici lo specialista delle guardie di confine Fausto Buletti, è molto buona e sono già stati copiati anche i passaporti biometrici, dove solo il microchip rimane un ostacolo insormontabile. Il costo può arrivare alle migliaia di euro.

Un vero e proprio boom, dunque, per quanto è dato da capire, sottolinea Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che impone alle forze dell'ordine una maggiore attenzione nei controlli poiché i documenti falsi non sono utilizzati solo per cercare di varcare i confini, ma anche per molteplici tipi di attività illecite, tra tutti le truffe nei confronti di ignari consumatori.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...