Si svolgerà a Blera, nel cuore dell’Etruria Meridionale, la prima edizione della festa denominata PER SAN MARTINO OGNI MOSTO DIVENTA VINO. “Vogliamo rivivere e rivalutare il centro storico, attraverso la riscoperta e la valorizzazione di un prodotto che sta scomparendo e di un rituale come quello degli assaggi del vino novello che sta perdendo il suo valore sociale” Queste le parole di Marilina Fravolini, vicesindaco e promotrice dell’evento. “In particolare lo scopo è quello di rivalutare una produzione che sta vivendo l’abbandono da parte dei giovani e far conoscere i nostri prodotti tipici di altissima qualità”.

Il programma prevede un fine settimana all’insegna della tradizione folkloristica, di possibili passeggiate naturalistiche nelle campagne e necropoli etrusche, visite al Museo “Il cavallo e l’uomo” e visite al frantoio della Cooperativa Colli Etruschi di Blera. Due giornate dedicate all’assaggio dei vini prodotti dai contadini blerani nelle loro tipiche cantine scavate nel tufo e conservato ancora in botti di legno come vuole l’antica tradizione contadina. “Il tutto all’insegna dell’amicizia e dell’allegria, continua Marilina Fravolini, con tante tappe del gusto in cui oltre ad assaggiare il vino verranno proposte degustazioni di prodotti tipici locali ed intrattenimenti musicali dal vivo, spettacolo di teatro volgare boccaccesco in piazza, poesie in dialetto biedano”. Verrà promosso l’artigianato locale attraverso l’esposizione di prodotti manufatti a Blera. Sarà allestita presso la biblioteca comunale una mostra fotografica che ritrae Blera nell’ambito di tradizioni popolari riguardanti la vendemmia e la lavorazione del vino. Per le vie del centro storico, APAI organizzerà un’estemporanea d’arte dal titolo “Assaporando il borgo”. Presso l’antica Sala San Nicola si svolgerà una conferenza “Gli Etruschi e il vino” con degustazione di vino aromatizzato alla maniera etrusca.

In ogni cantina oltre che il vino, saranno proposti assaggi dell’olio extravergine di oliva della Cooperativa “Colli etruschi” DOP, piatti tipici della tradizione Blerana, carne maremmana della Cooperativa di Blera, dolci caratteristici tra cui il tipico Amaretto. Presso la Pro Loco sarà disponibile una guida dove sono segnalate le cantine dove cenare e gli altri punti di interesse della manifestazione.

 

Marilina Fravolini

Vicesindaco di Blera

 

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

Mafia, Viterbo: incendiata auto del costruttore Domenico Merlani, spari su elicottero

La notizia che il Sindaco di Capodimonte a bordo di un velivolo leggero con altre 5 persone sia...

PALAZZO E VILLA FARNESE, CAPRAROLA: COSA VEDERE, VISITE GUIDATE EMOZIONALI

Nell’epoca del “coronavirus” tutto è pronto per accogliere in assoluta sicurezza i tanti...

DOBBIAMO MOLLARE? /ultimo articolo su TarquiniaCittà di Luigi Daga. La mafia anche a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Tesori di Etruria: scopriamo il Geoparco degli Etruschi

Forse gli abitanti locali neppure ne sono a conoscenza, ma l'Etruria è finalmente destinata ad...

Un taxi carico d'amore incontra la Viterbo Sotterranea

Viterbo, piazza della Morte è silenziosa e fin troppo tranquilla; poche persone passeggiano a...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...