Ultime news - UnoNotizie.it - Tsa e polizia municipale impegnati nel controllo dei bidoncini dei rifiuti residui (indifferenziata) al fine di garantire che la raccolta differenziata venga attuata in maniera corretta. In particolare, con il controllo dei rifiuti, effettuato al momento in cui il bidoncino per l’indifferenziata viene svuotato, si cerca di capire se il cittadino ha differenziato in maniera corretta oppure ha gettato nella spazzatura anche materiale che poteva essere riciclato.

«Durante i controlli – spiega Luciano Sisani, direttore di Trasimeno servizi ambientali (Tsa) azienda che gestisce il sistema dei rifiuti per il comune – può accadere di trovare materiale, come carta, vetro o frazione umida, nei bidoncini dell’indifferenziato. Materiale che deve invece essere messo nelle campane dislocate nelle frazioni del comune. Oppure, per carta e plastica, negli appositi contenitori che vengono ritirati dagli operatori secondo i giorni e l’orario del calendario dato a tutte le famiglie con il sistema “porta a porta”».

«Il controllo – afferma il comandate della polizia municipale Mario Rubechini  - ha anche la finalità di garantire che le riduzioni previste per la tassa sui rifiuti (Tari), siano erogate a chi effettua correttamente la raccolta differenziata e non solo in base al numero degli svuotamenti annui. Al momento, - fa sapere il comandante -, non sono state elevate multe in quanto, in accordo con Tsa, si è proceduto ad una campagna di responsabilizzazione del cittadino con inviti bonari a porre attenzione al momento in cui si getta il rifiuto. Naturalmente, qualora il comportamento scorretto si ripetesse nel tempo, si procederà anche con delle sanzioni pecuniarie».

«Valutiamo fondamentale la fase di controllo – afferma Sisani –. Un sistema che consente anche di valutare quanto i cittadini siano sensibili al tema del riciclo. Da parte nostra, quando rileviamo tra l’indifferenziato del materiale che può essere recuperato, lo segnaliamo con un apposito adesivo che applichiamo sul bidoncino. Con questo li invitiamo a porre maggiore attenzione alla separazione dei rifiuti per non incorrere in sanzioni da parte del Comune».

Le sanzioni previste per l’errata differenziazione vanno dai 50 ai 300 euro in base alla gravità del comportamento.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Ambiente

FRANCIA TURISMO SOSTENIBILE NEL SEGNO DELL’ACQUA

E’ stata presentata a Roma, all’Ambasciata di Francia, alla presenza dell’Ambasciatore...

Il libro di Antonello Durante ci spiega il Green New Deal

Il Gruppo Albatros il Filo ha pubblicato per la collana Nuove Voci I Saggi, un agile volume di 110...

TUSCIA, FARNESE / la Riserva del Lamone, dove flora e fauna vivono incontaminate

La Riserva del Lamone è situata in provincia di Viterbo, nel Comune di Farnese, nel cuore della...

REPORT, RAI3, Lunedì alle 21:20. Noccioleti, fitofarmaci e aumento dei tumori

Nella zona del viterbese tra Nepi e il lago di Vico il 90 per cento del patrimonio arboreo è...

Italia Nostra Castelli Romani: continuano speculazioni urbanistiche

  E’ il consumo di suolo l’emergenza costante contro la quale Italia Nostra...

Italia Nostra Latina difende la costa da Torre Astura al Circeo

Tutela della costa e dei corsi d’acqua e la lotta per il contrasto al consumo di suolo, ma...

Italia Nostra Etruria: Mega impianti e polo energetico minaccie a territorio ricco di biodiversità e archeologia

Etruria, un paesaggio unico, in costante allerta per le minacce che provengono da grandi impianti...

Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili: territori in forte pericolo

Luci ed ombre del territorio della Valle dell’Aniene emergono da un colloquio con il professor...