Ultime news - UnoNotizie.it - Il sottosegretario agli Affari Esteri Vincenzo Amendola ha partecipato oggi a New York al dibattito aperto in Consiglio di Sicurezza - presieduto dal Ministro degli Esteri ucraino Klimkin- sulla protezione delle infrastrutture critiche contro gli attacchi terroristici. L’esponente del Governo italiano ha votato favorevolmente la risoluzione Onu sul tema. “Il nostro Paese ritiene che la protezione delle infrastrutture critiche sia uno dei campi in cui devono convergere gli interessi degli Stati membri, del mondo degli affari e della società civile e rispetto al quale dovrebbe essere istituita una piattaforma comune di cooperazione”, ha dichiarato il Sottosegretario Vincenzo Amendola durante il suo intervento al Palazzo di Vetro. "Lo scorso anno, con gli attentati di Bruxelles e Istanbul, i terroristi hanno dimostrato come il nostro modo di vivere possa essere alterato quando vengono colpite infrastrutture essenziali, quali gli aeroporti. Un altro esempio significativo di minaccia contro infrastrutture critiche è quella portata da Daesh alla Diga di Mossul, in Iraq.

A questo riguardo l'esperienza italiana nella protezione e nella messa in sicurezza della Diga irachena - ha sottolineato Amendola- costituisce un modello e un esempio di intervento a tutela delle infrastrutture strategiche. Siamo pronti a sostenere un rafforzamento del ruolo delle Nazioni Unite per identificare e diffondere le best practice per la protezione di queste infrastrutture, valutare le esigenze degli Stati membri, agire attraverso le agenzie specializzate, incoraggiare la cooperazione e sensibilizzare sull'importanza di risposte coordinate”, ha aggiunto Amendola. “Un elemento chiave della partnership è lo scambio di informazioni”, ha poi proseguito il membro di Governo . “Dobbiamo unire le forze e per questo favoriamo un ruolo attivo delle Nazioni Unite in tale settore, nel pieno rispetto della sovranità e delle prerogative nazionali. L'Unione europea, che è molto avanzata in questo approccio, può sicuramente offrire un valido contributo a questo esercizio”, ha spiegato il Sottosegretario.

In giornata, l’esponente di Governo avrà un incontro con i Rappresentanti Permanenti dei Paesi membri del Gruppo Arabo, oltre a un incontro bilaterale con il Rappresentante Permanente dell’Iraq, a testimonianza che l’Italia, come affermato dallo stesso ministro Alfano in occasione del suo primo discorso in Consiglio di Sicurezza lo scorso 10 gennaio, “porta all’interno del consiglio la sua naturale capacità di costruire ponti tra le sponde del Mediterraneo”.

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

TV, Osvaldo Bevilacqua e Sergio Cesarini promuovono Viterbo

Osvaldo Bevilacqua, giornalista detentore dal 2015 del Guinness World Records TV per il Travel...

Bolzano, Loacker: dolce ricetta aziendale dalla squisita bontà famigliare

Sostenibilità significa avere uno stile di vita rispettoso delle risorse a disposizione, in grado...

DOBBIAMO MOLLARE? /riflessioni su TarquiniaCittà di Luigi Daga. Cita le infiltrazioni mafiose a Tuscania

A seguire l\'articolo scritto 15 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

VITERBO: A PIEDI DAL QUARTIERE RESPOGLIO ALLA QUERCIA ATTRAVERSANDO LO STORICO PERGOLATO

Attualmente a Viterbo il quartiere Respoglio è collegato a La...

Domenica 3 dicembre gratis a Palazzo Farnese di Caprarola e Villa Lante

Un’occasione da non perdere per visitare Villa Lante il meraviglioso parco con i suoi giardini...

Tuscia, a Viterbo prende forma la prima Comunità Energetica locale

È stata costituita a Viterbo, su iniziativa di un gruppo di cittadini, la Comunità Energetica...

Mega-antenna vicina alla storica Basilica della Quercia a Viterbo

Uno scempio contro il paesaggio di Viterbo e i suoi pregevoli monumenti, e un rischio per la...