Era il 1879, quando il norvegese Henrik Ibsen, fece dire a Nora: ''riflettere col mio cervello e rendermi chiaramente conto di tutte le cose''. Vidi Casa di bambola, alla Televisione, che era solo la  Rai:  il 1968. Come quell'anno, fu per me  un soffio straordinario di liberta' e di vita, quanto se ne desidera oggi: dopo quasi 130 anni. Fa notizia e terribile notizia che  ci siano azioni squadriste, mafiose, intimidatrici che arrivano a firmare e far parlare, a forza di regolamenti di conti, la violenza, quella che in perfetto stile fascista, denunciano, operata dalle donne. Fanno notizia e terribile notizia che ancora si debba passare un sabato di novembre, il prossimo 22, a sfilare per le strade di Roma, a farsi fotografare e contare, ad annotare le presenze e le assenze per denunciare la violenza, sulle donne... E subito seguira' il 25 dello stesso mese,  un giorno in cui si lavora o si spera di trovarlo il lavoro, un'altra giornata dedicata alle donne colpite da femminicidio, nel mondo.Verranno scritti dei bei ''pezzi'', sui giornali e i telegiornali, sara' una gara nel farlo. E si ripartira' il giorno successivo nella conta non più delle vive ma delle morte. E l'opinione pubblica è sconvolta dai dati sulle  autrici dei misfatti, del Macello, degli aborti non clandestini, di quelle che si oppongono a vendere mente e corpo, al miglior offerente, della Casa...

E noi riconteremo i morti sul lavoro, che ci sara' una giornata anche per loro, il 6 dicembre, a Torino. Siamo i primi in Europa a contarli, si, compresi quelli in itinere, casa e lavoro.

Non c'è stato giorno dell'anno, liturgico s'intende, che la Chiesa non si è avvalsa di dire la sua, in tutte le sedi, quelle opportune e quelle illegali ma munite di potere e di controllo.

E i giorni, come le notti futuriste si susseguono, in perfetto stile primi del '900: tutti ne parlano, tutti s'indignano, seguono azioni giudiziarie...­fino ad arrivare ad un chiaro Manifesto, come nel 1909: ''Noi vogliamo esaltare il movimento aggressivo, l'insonnia febbrile, il passo di corsa, il salto mortale, lo schiaffo e il pugno. Noi vogliamo glorificare la guerra, il militarismo, il patriottismo, il gesto distruttore dei libertari, le belle idee per cui si muore e il disprezzo della donna...­ combattere contro il moralismo, il femminismo e contro ogni vilta' opportunistica e utilitaria''. E allora intervennero le donne, quelle che erano per l'emancipazione, come Valentine de Saint-Pointche, che pubblicò nel 1912 il ''Manifesto della Donna futurista'', cui segui' nel 1913 il ''Manifesto futurista della Lussuria''...: inutile andare avanti. E Marinetti, il grande iniziatore, che aborriva la donna come ''totale animalizzazione della politica'', si ritrovò sdoganato dal Fascismo e da Mussolini. Aveva già dato tutta la sua aggressività  al programma socialnazionalista : deluso dal compromesso con la monarchia, col padronato e con la Chiesa, se ne usci' nel 1920 e si apri' la stagione del regime ''tradizionalista''.

Anche Gramsci  ricordò,  in una lettera a Trotzky, che a Torino e a Milano il futurismo era stato popolare tra i lavoratori, che il futurismo  era  stato  veramente rivoluzionario nella sua distruzione dei capisaldi della cultura borghese. Il futurismo divenne l'Opera nuova, la creatività dinamica per eccellenza.

Eccoci al presente: la Fontana di Trevi, rossa di colpo futurista, è tornata quella da vendere al cretino italo-americano, le palle che rotolano giù per Trinità dei monti, sono balle futuriste che non fanno male a nessuno e si fotografano e girano il mondo, le corse futuriste alla Rai, tengono in tono i muscoli dei nostri ragazzi, le cinghiate, le coltellate anche mortali e i raduni canori sono altra cosa e casa...­Ci sono, in ogni caso, delle liste di azioni futuriste in rete, come quelle dei femminicidi avvenuti quest'anno, sono a disposizione nel fornirle, anche se mi chiedo:  chi interessano? Forse è più utile ricordare che nel 2009 il futurismo farà 100 anni.

Tutto procede nella fase Lussuria e Bellezza,Uomini e Donne sono invitati da Maria De Filippi a questa domanda fatale: ''Elga e Carmine, sono i nuovi tronisti, vuoi corteggiarli? ''. Su Libero donna c'è solo l'imbarazzo della scelta: Il sesso ha il suo odore, Io, baby-cubista, Il prezzo di un figlio, In forma senza palestra,Gli Angeli dell'intimo.

Tornando alle Bambole di Casa nostra, quelle a pezzi, insanguinate e condite con interiora di animali,  spedite in pacchi  a diverse agenzie di stampa e giornali di Palermo, quali  Ansa, Adnkronos, Repubblica, la Sicilia, Italpress, sono state firmate da  Forza Nuova contro il ''genocidio legalizzato - Basta con la 194'', come si legge nel biglietto accompagnatorio.

Di nuovo in queste forze e Ordini, non trovo un bel niente, se non antica puzza di carogna e frattaglie, come quelle recapitate a Palermo, ad una donna, di mestiere giornalista: per parlare del sangue che interessa a loro, quello sparso per i nostri ''peccati''.

C'è poco da rispedire al mittente: la ricevuta è un lauto boccone per i Media. E si riparte, chi a caccia, chi a raccolta. Buona resistenza  nella Penisola, Donne e Uomini.

 

                                                                                  Doriana Goracci

Commenti

  nessun commento...
add
add

Altre News Attualità

DOBBIAMO MOLLARE ? /l'ultimo articolo su Tarquinia Città di Luigi Daga. Parla anche della mafia a Tuscania

A seguire l'articolo scritto 11 anni fa da Luigi Daga sul giornale Tarquinia...

Davi Wornel: nasce accattivante linea di profumi ricchi di Feromoni

Davi ha scoperto sulla propria pelle la forza dei feromoni, l’artista sostiene che la cosa...

TAKEAPIC 2020, concorso fotografico gratuito sulla Tuscia Viterbese

Aperte le iscrizioni a TAKEAPIC, il contest fotografico gratuito a tema che si svolgerà a Viterbo...

Regione Lazio, PTPR: aree di pregio e rischio cemento

Nella foto Castel di Tora e il lago di Turano situati nella regione Lazio, in provincia di RietiPer...

TERREMOTO OGGI, VITERBO: 17 SCOSSE DI TERREMOTO FRA LAZIO ED UMBRIA

Numerose scosse di terremoto oggi tra le provincie di Viterbo e Terni a cavallo tra alto Lazio ed...

Italia Nostra Etruria: su completamento SS 675 decisivo solo parere Corte di Giustizia Unione Europea

Non siamo appassionati delle corse della politica ad accreditarsi meriti spesso poco reali sui...

Viterbo, terremoto oggi: scossa di terremoto ad Arlena di Castro

Lazio, ultime notizie Tuscia: scossa di terremoto di oggi in provincia di Viterbo. Un...

RICORDIAMO PEPPINO IMPASTATO NELL' ANNIVERSARIO DELLA MORTE

Ricorre l'anniversario della morte di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio...